UniCredit Banca:

UniCredit Corporate & Investment Banking

Piazza Affari chiude in calo (ven, 23 giu 2017)
Piazza Affari chiude in calo in una seduta poco volatile, con gli investitori che rimangono in attesa che il governo si pronunci, nel week end, sul tema della risoluzione delle banche venete. I comparti più penalizzati sono stati appunto il bancario, ma anche i titoli del lusso e l’automotive. Ferragamo è l’ultima del listino, seguita da Brembo e Mediobanca. In rialzo invece Prysmain, Azimut, e Mediaset.
>> leggi di più

Borse Europee negative in chiusura (ven, 23 giu 2017)
Le Borse Europee chiudono negative in quest’ultima seduta di settimana. I dati in arrivo dal lato macro hanno dato indicazioni contrastanti. L’Eurostoxx ha chiuso a -0,34%, con E.on ultima del listino, seguita da Ab Inbev e Banco Santander. In rialzo di oltre il 3% invece Ahold, seguita da Asml Holding e Airbus.
>> leggi di più

Petrolio Wti a USD43,1 (ven, 23 giu 2017)
Il petrolio Wti in rialzo a quota USD43,1. I prezzi del greggio sono in leggero rialzo, recuperando parte delle forti perdite registrate nel corso della settimana ma rimangono in direzione del peggiore primo semestre di quasi due decenni in una situazione in cui i tagli alla produzione non sono riusciti a ridurre l'eccesso di output.
>> leggi di più

Cambio Eur/Usd a 1,120 (ven, 23 giu 2017)
Cambio Eur/Usd in rialzo a quota 1,12. Dollaro sulla difensiva in un mercato ancora non del tutto convinto che la Fed riuscirà ad alzare i tassi ancora una volta prima di fine anno. Gli operatori attendono i dati di inflazione e Pil in arrivo nella prossima settimana.
>> leggi di più

USA: indici PMI in calo (ven, 23 giu 2017)
L'Indice PMI servizi di Giugno per gli Stati Uniti si è attestato a 53,0 pts, in calo rispetto ai 53,6 di maggio e sotto le attese degli analisti che si aspettavano un indice a 53,7. Il PMI Manifattura è sceso invece a 52,1 dai 52,7 di giugno. Le attese convergevano a 53 pts.
>> leggi di più

Atlantia: cede 12,5% Azzurra Aeroporti (ven, 23 giu 2017)
Il Principato di Monaco, a seguito del via libera del governo francese, entrerà nel capitale sociale di Azzurra Aeroporti acquistando una quota del 12,5% dalla stessa Atlantia. L'accordo configura la cessione da parte di Atlantia di una partecipazione del 12,5% del capitale sociale di Azzurra Aeroporti al Principato, alle medesime condizioni dell’acquisto iniziale.Il trasferimento della partecipazione si perfezionerà nel corso del mese di luglio 2017.
>> leggi di più

Apertura Wall Street (ven, 23 giu 2017)
Wall Street ha aperto negativa quest'ultima seduta di settimana, nonostante gli Stress Test della Fed sulle principali banche abbiano dato risultati nel complesso positivi. Il Dow Jones cede oltre il 0,2% in apertura, lo S&P500 perde lo 0,05% e il Nasdaq100 lo 0,17%
>> leggi di più

Caterpillar: downgrade da Deutsche Bank. (ven, 23 giu 2017)
il titolo Caterpillar è stato bocciato da Deutsche Bank a 'hold" da 'buy' con un target price ribassato a USD106 da 121.
>> leggi di più

Blackberry: trimestrale sotto le attese. (ven, 23 giu 2017)
Blackberry ha riportato un fatturato di USD244 mln, ben al di sotto delle stime, che si attestavano a USD264,4 mln. Gli ordini sono diminuiti a 3000 dai più di 3500 del 4Q2016. Nel pre-market il titolo della società ha perso oltre il 7%.
>> leggi di più

Sanzioni per British Airways e Etihad (ven, 23 giu 2017)
Sanzioni per un totale di EUR 1 mln nei confronti delle compagnie aeree British Airways e Etihad Airways da parte dell'Antitrust: i due vettori hanno applicato la pratica commerciale scorretta che consiste nell’omessa informativa ai consumatori.
>> leggi di più

Commerzbank prevede 2Q2017 in perdita (ven, 23 giu 2017)
Commerzbank prevede di realizzare una perdita netta nel secondo trimestre dell'anno a causa dei costi legati alla ristrutturazione. La banca tedesca stima spese da ristrutturazione per circa EUR810 mln nel periodo considerato. Tuttavia il bilancio sull'intero anno sarà positivo. Nonostante le maggiori spese di ristrutturazione Commerzbank non prevede di riportare un risultato netto negativo nell'esercizio 2017.
>> leggi di più

Banca Farmafactoring: TP EUR5,60 (ven, 23 giu 2017)
Banca Akros ha avviato la copertura sul titolo Farmafactoring con rating neutral e tp a EUR5,60
>> leggi di più

Enel: downgrade da Banca Akros (ven, 23 giu 2017)
Banca Akros ha abbassato il rating di Enel a neutral dal precedente accumulate
>> leggi di più

Italia: ordini industria in calo (ven, 23 giu 2017)
Ad aprile l'indice destagionalizzato degli ordini all'industria è sceso dello 0,7% m/m, riportando l'indice ai livelli di gennaio, e del 2,2% a/a. L'indice destagionalizzato del fatturato è diminuito ad aprile dello 0,5% m/m, dopo un aumento dello 0,4% il mese prima, ed è aumentato del 4,0% a/a.
>> leggi di più

Eurozona: Indici PMI (ven, 23 giu 2017)
L'indice Pmi manifatturiero dell'Eurozona si è attestato a giugno, secondo la lettura preliminare, a 57,3 pts, in leggero aumento rispetto ai 57 pts di maggio e sopra le attese degli analisti che si aspettavano invece un ribasso a 56,8 pts. Il Pmi servizi, che misura il sentiment dei direttori d’acquisto delle principali aziende servizi, è sceso secondo la lettura preliminare di giugno a quota 54,7 pts, dai 56,3 di maggio. Gli analisti si aspettavano un calo più contenuto a 56,1 punti.
>> leggi di più

Germania: indici PMI (ven, 23 giu 2017)
L'indice Pmi manifatturiero della Germania si è attestato a giugno, secondo la lettura preliminare, a 59,3 pts, in lieve calo rispetto ai 59,5 pts di maggio ma oltre le attese degli analisti che si aspettavano un ribasso a 59 pts. L’indice Pmi servizi è sceso a 53,7 pts dai 55,4 pts di maggio, deludendo le aspettative degli analisti che avevano pronosticato un indice stabile a 55,4 pts.
>> leggi di più

Borse Europee poco mosse in avvio (ven, 23 giu 2017)
Le borse europee hanno aperto poco mosse questa ultima seduta di settimana. Piazza Affari viaggia intorno alla parità in avvio di seduta. L’ultima del listino è Ferragamo che perde oltre un punto e mezzo percentuale nelle prime battute. Male anche Campari e Mediaset. Poco variato il comparto bancario. In rialzo invece Azimut di oltre l’1% dopo l’upgrade di Macquarie. Tra le altre piazze Europee Francoforte, Madrid e Parigi sono negative.
>> leggi di più

Borsa di Tokyo poco mossa stamane (ven, 23 giu 2017)
La Borsa di Tokyo ha chiuso sostanzialmente stabile, con la tenuta del dollaro/yen, archiviando con un bilancio positivo una settimana nella quale ha toccato il massimo dall'agosto 2015. Il Nikkei225 ha chiuso a +0,11%. Tra le altre piazze asiatiche al momento è positiva Hong Kong che guadagna circa lo 0,3% mentre Shanghai è in ribasso dello 0,4%.
>> leggi di più

Wall Street piatta ieri in chiusura (ven, 23 giu 2017)
Chiusura intorno alla parità ieri per Wall Street con i principali indici che hanno chiuso in frazionale ribasso: il Dow Jones ha fatto segnare -0,06%, l'S&P500 -0,05% e il Nasdaq100 ha chiuso a -0,04%. Le indicazioni in arrivo dal fronte macro non hanno particolarmente mosso i listini con le nuove richieste di sussidio di disoccupazione che hanno segnato un incremento di 3 mila, in linea con le stime, così come il leading indicator di maggio che si è confermato a +0,3%. Dal lato societario, tra le grandi capitalizzazioni, a tenere a galla il Dow Jones sono state in prevalenza oggi le azioni di UnitedHealth Group, +0,72%, con a ruota Johnson & Johnson, +0,85%, e Pfizer (PFE), +0,56%, mentre hanno segnato il passo Wal-Mart Stores, -0,94%, The Home Depot, Inc. -0,72% a, e The Walt Disney Company a -0,55%. Tra i settori in lettera, quello bancario ha prestato il fianco ai realizzi
>> leggi di più

Eur/Usd stabile (ven, 23 giu 2017)
Eur/Usd poco mosso a quota 1,117. Dollaro poco mosso con gli operatori cauti in attesa dei dati Usa della prossima settimana mentre le divise legate alle materie prime conservano i guadagni accumulati dopo il rimbalzo dei prezzi del greggio.
>> leggi di più

Petrolio Wti (ven, 23 giu 2017)
petrolio Wti a USD42,9 al barile. Prezzi in recupero dalla profonda flessione dei giorni scorsi ma orientati a chiudere il primo semestre peggiore degli ultimi 20 anni.
>> leggi di più

Obbligazionario (ven, 23 giu 2017)
il Bund future di settembre ha aperto stamane in rialzo di 4 tick a 165,05. Lo spread Btp/Bund 10y è stabile a quota 164 pts, con il rendimento del nostro decennale all’1,90%. Nella giornata di oggi l’agenzia Moody’s si pronuncia sul rating sovrano di Francia, Germania, Grecia e Stati Uniti.
>> leggi di più

Agenda Macro di oggi (ven, 23 giu 2017)
giornata ricca di indicazioni dal punto di vista macro. In arrivo gli ordini dell’industria in Italia per il mese di aprile, gli indici PMI Servizi e PMi Manifatturiero di giugno per l’Eurozona e, nel pomeriggio, per gli Stati Uniti.
>> leggi di più

Piazza Affari chiude in calo (gio, 22 giu 2017)
Piazza Affari chiude in calo una seduta priva di spunti. Vendite generalizzate su tutto il listino. L’ultima del listino è STM con un ribasso di oltre il 2%. Male anche il comparto finanziario con Banco BPM, Azimut, Unicredit, UnipolSai in ribasso di oltre l’1,5%. In netto rialzo FCA, che balza in cima al listino con un +2,5%.
>> leggi di più

Chiusura Borse Europee (gio, 22 giu 2017)
Le Borse Europee chiudono contrastate, in una seduta dove, in assenza di spunti macro di rilievo, il focus degli investitori è stato incentrato su alcune vicende societarie. L’Eurostoxx50 chiude a +0,09%. In rialzo Sanofi dopo che JP Morgan ha alzato il target price. Bene anche Scheider Electric e Volkswagen. In ribasso invece Crh, Deutsche Bank e Philips.
>> leggi di più

Petrolio Wti (gio, 22 giu 2017)
Il petrolio Wti in rialzo a quota USD43,2. Derivati sul greggio in moderato recupero rispetto alla vigilia, non lontani però dal minimo degli ultimi sette mesi visto ieri. Il tono di fondo del mercato resta marcatamente ribassista, considerato l'eccesso della produzione effettiva che compensa ampiamente gli sforzi di tagli alla produzione da parte dei Paesi esportatori Opec e non Opec.
>> leggi di più

Cambio Eur/Usd a 1,1158 (gio, 22 giu 2017)
Cambio Eur/Usd poco mosso a quota 1,1158. Il dollaro resta in lieve calo sullo yen dopo la pubblicazione della statistica settimanale sulle nuove richieste di sussidi alla disoccupazione negli Usa, risultata complessivamente in linea alle attese.
>> leggi di più

Eurozona: fiducia al consumo a -1,3 pts (gio, 22 giu 2017)
Nella lettura preliminare di giugno la fiducia al consumo per la zona euro è migliorata, attestandosi a -1,3 pts rispetto a -3,3 pts della passata rilevazione. Il mercato attendeva un dato a -3 pts.
>> leggi di più

Leonardo: contratto con difesa UK (gio, 22 giu 2017)
Leonardo ha firmato un contratto con il ministero della Difesa Uk del valore di oltre EUR290 mln. L’azienda, in collaborazione con Hensoldt, aggiornerà i sistemi di identificazione su oltre 350 piattaforme aeree, terrestri e navali britanniche. L’upgrade riguarda i sistemi di identificazione (Identification Friend or Foe - IFF), che consentono di distinguere in maniera automatica tra forze amiche e potenziali minacce. L’adozione del nuovo standard sarà obbligatoria per tutte le nazioni Nato entro il 2020.
>> leggi di più

US: leading indicator maggio +0,3% (gio, 22 giu 2017)
negli Stati Uniti, il leading indicator di maggio si è attestato a +0,3%, in linea con le attese degli analisti.
>> leggi di più

Telecom: ingresso Iliad è rating-neutral (gio, 22 giu 2017)
Secondo Moody’s l'ingresso di Iliad nel mercato italiano sarà dunque ‘rating neutral’ per Telecom, e questo perché la società sta portando avanti una strategia di aumento della spesa per investimenti, riduzione del leverage e taglio dei costi operativi, anche se inevitabilmente causerà una riduzione della crescita dei ricavi. Moody's ha un rating Ba1 su Telecom Italia, primo livello sotto la soglia dell'investment grade. Ad inizio maggio l'outlook è stato alzato a neutrale da negativo.
>> leggi di più

Qatar Airways interessata a Am. Airlines (gio, 22 giu 2017)
American Airlines rende noto che Qatar Airways, la compagnia area controllata dallo stato del Golfo, ha espresso l'interesse a rilevare il 10% della compagnia Usa per un controvalore di almeno USD808 mln. Qatar Airway comprerà la quota sul mercato, dice American Airlines in un filing. La compagnia sottolinea che lo statuto proibisce l'acquisto del 4,75% o quote superiori delle azioni della società senza che ci sia prima un via libera da parte del board a seguito di una richiesta scritta.
>> leggi di più

Wall Street poco mossa in apertura (gio, 22 giu 2017)
Al momento i principali indici di Wall Street sono poco mossi, con il Dow Jones e lo S&P500 che viaggiano intorno alla parità mentre il Nasdaq100 è in lieggero ribasso a -0,1%
>> leggi di più

Enel Green Power acquisirà Enernoc (gio, 22 giu 2017)
Enel Green Power ha dichiarato che acquisirà Enernoc, società statunitense provider leader del mercato degli energy intelligence software, per un corrispettivo superiore ai USD300 mln
>> leggi di più

Eni rinnova accordo in Kazakhstan (gio, 22 giu 2017)
L'AD di JSC e l'AD di Eni hanno firmato oggi in occasione del Foreign Investor Council di Astana un accordo che rinnova le condizioni per il trasferimento a Eni del 50% dei diritti di sfruttamento del sottosuolo per la ricerca e la produzione di idrocarburi nel blocco di Isatay, situato nelle acque kazake del Mar Caspio.
>> leggi di più

Boeing annuncia acquisto velivoli (gio, 22 giu 2017)
Boeing ha annunciato un accordo con un cliente non identificato per l'acquisto di 125 velivoli 737 Max 8 del valore di USD14 mld a prezzi di listino
>> leggi di più

Salini Impregilo conferma guidance (gio, 22 giu 2017)
ha confermato di aspettarsi per il 2017 ricavi in crescita del 10% rispetto al 2016, un Ebit margin maggiore del 5% e una riduzione dell'indebitamento lordo per circa 100 mln.
>> leggi di più

US: richieste disoccupazione +3 mila (gio, 22 giu 2017)
Nell’ultima settimana le nuove richieste di sussidio di disoccupazione statunitensi hanno segnato un incremento di 3 mila a 241 mila unità. Il dato è sostanzialmente in linea con le stime.
>> leggi di più

GB: aumentano ordini all'industria (gio, 22 giu 2017)
Nel mese di giugno l'indice che misura le aspettative sull´andamento degli ordini all’industria preparato dalla CBI (Confederation of British Industry) è passato da 9 a 16 pts. Gli analisti avevano previsto un calo a 7 pts.
>> leggi di più

Vivendi: Antitrust Francia riduce limiti (gio, 22 giu 2017)
L'autorità Antitrust francese ha parzialmente ammorbidito i limiti imposti al gruppo televisivo Canal+, finalizzati a contenere la posizione dominante nel Paese della pay tv di Vivendi. La decisione era attesa con ansia da Canal+ in un contesto di crescente concorrenza da parte delle piattaforme americane, come la web tv Netflix, o il gruppo tlc Altice. Fra i principali limiti che sono stati tolti, Canal+ non avrà più vincoli per comprare i diritti dei film americani e potrà anche distribuire una serie di film in esclusiva a determinate condizioni.
>> leggi di più

US:riduzione bilancio Fed (gio, 22 giu 2017)
A settembre la Banca centrale statunitense potrebbe iniziare ridurre le dimensioni del suo bilancio. È quanto ha detto il n.1 della Federal Reserve di Philadelphia, Patrick Harker. Gonfiato negli anni della crisi con l'acquisto di Treasury e bond ipotecari fino alla quota-monstre di USD4.500 mld, quello che in patria è definito il “Mammoth Bond Portfolio” nei prossimi mesi è destinato gradualmente a ridursi. Secondo Harker, in corrispondenza dell’avvio del processo di riduzione del bilancio, la Fed potrebbe mettere in pausa il processo di normalizzazione del costo del denaro.
>> leggi di più

TPS acquisisce 70% Stemar Consulting (gio, 22 giu 2017)
TPS ha sottoscritto un accordo per l’acquisizione del 70% di Stemar Consulting, attiva nel settore del Cost Engineering (reverse engineering e analisi degli aspetti progettuali e realizzativi al fine di ridurre il costo di un componente/sistema/prodotto). L’operazione prevede l’acquisizione del 70% della società con il pagamento di un prezzo pari a EUR700 mila, di cui la metà al momento del trasferimento quote e la restante parte a sei mesi.
>> leggi di più

Nokia firma deal con Polonia (gio, 22 giu 2017)
Nokia ha vinto una gara del governo polacco per progettare, costruire e gestire reti a fibra ottica e fornire servizi a banda larga presso case e scuole in 12 regioni principalmente nel Nord e Centro del Paese. Il progetto prevede un investimento di EUR300 mln. Oltre all'infrastruttura di rete a banda larga, Nokia fornirà una serie di servizi di manutenzione. L'accordo, precisa il gruppo finlandese, rientra nella strategia di Nokia di espandere la propria base di clienti al di fuori della sfera delle telecomunicazioni tradizionali.
>> leggi di più

STM lancia obbligazioni convertibili (gio, 22 giu 2017)
STMicroelectronics ha annunciato il lancio di un’offerta di obbligazioni senior unsecured per un ammontare nominale di USD1,5 mld, convertibili in azioni ordinarie di STM già emesse o da emettersi, il rimborso anticipato delle obbligazioni convertibili zero coupon per USD600 mln, con scadenza nel 2019, circolanti, e il lancio di un programma di riacquisto di azioni proprie, finalizzato a onorare gli obblighi in relazione a strumenti di debito scambiabili con strumenti azionari e gli obblighi in relazione a programmi di attribuzione di azioni. Le nuove obbligazioni convertibili, si legge in un comunicato, saranno offerte in due tranche (per un valore minimo di USD500 mln per ciascuna tranche) con scadenza a 5 anni e a 7 anni.
>> leggi di più

Italmobiliare: JV con Tikeau Capital (gio, 22 giu 2017)
Il consiglio di amministrazione di Italmobiliare ha approvato di affiancare Tikeau Capital in una joint venture paritetica per l’offerta d’acquisto per la totalità delle quote del Fondo Italiano d’Investimento (FII) gestito da Fondo Italiano d’Investimento SGR SpA. L’operazione permetterebbe di dare continuità al sostegno economico e strategico per alcune medie aziende italiane, in linea con il progetto avviato nel 2010 dalla Cassa Depositi e Prestiti. In particolare il portafoglio di FII è attualmente composto da partecipazioni di minoranza in 23 aziende che operano in settori diversificati che spaziano dall’industria, all’alimentare, dai servizi all’IT, con significativi incrementi di fatturato e potenziale esposizione verso i mercati esteri.
>> leggi di più

Apertura Borse Europee (gio, 22 giu 2017)
Le borse europee hanno aperto in ribasso questa seduta. Vendite generalizzate su tutto l’azionariato europeo, con il Ftse Mib che perde circa mezzo punto percentuale in avvio. Ancora vendite sugli energetici e sui titoli del comparto bancario. I maggiori ribassi li segnano Unipol, Unicredit, e Banco BPM. In rialzo invece Italgas, Recordati e Moncler.
>> leggi di più

Borsa di Tokyo in calo stamane (gio, 22 giu 2017)
La Borsa di Tokyo chiude in lieve calo in una seduta improntata alla cautela e su cui incide in negativo il rafforzamento dello yen. Il Nikkei225 ha chiuso a -0,14%. Al momento invece, tra le altre piazze asiatiche, è positiva Hong Kong che guadagna circa lo 0,5% mentre Shanghai è in rialzo dello 0,1%.
>> leggi di più

Wall Street contrastata ieri (gio, 22 giu 2017)
Chiusura di seduta a doppia velocità ieri per Wall Street con il Nasdaq100 che ha guadagnato a fine giornata lo 0,98%, mentre l'indice azionario delle blue chips, il Dow Jones, ha chiuso a -0,27% e l'S&P 500 ha chiuso leggermente sotto la parità a -0,06% a causa, in prevalenza, delle vendite sui titoli petroliferi. Dal lato societario, al New York Stock Exchange, le azioni del leader delle spedizioni espresse FedEx Corporation hanno guadagnato l'1,63% a USD212,35 dopo che la società, nel quarto trimestre fiscale del 2017 , ha riportato un utile per azione superiore alle attese dal mercato. Sempre sul Big Board le azioni della catena Target Corporation hanno perso al close lo 0,75% dopo il downgrade di Citi che ha abbassato la raccomandazione da 'Buy' a 'Neutral' con un target price a USD56.
>> leggi di più

Cambi: Eur/Usd poco mosso a 1,117 (gio, 22 giu 2017)
Cambi: Eur/Usd poco mosso a quota 1,117. Dollaro in calo su yen, con il biglietto verde che corregge dopo il recente rally innescato dalle scommesse per un altro ritocco verso l'alto dei tassi Usa da parte della Fed quest'anno.
>> leggi di più

Petrolio Wti a USD42,5 al barile (gio, 22 giu 2017)
petrolio Wti a USD42,5 al barile. Quotazioni petrolifere poco variate durante la notte, appena oltre i minimi da 10 mesi segnati ieri, sostenute dalla discesa delle scorte settimanali di greggio e carburante negli Usa. I prezzi restano comunque ancora zavorrati dai timori sull'efficacia dei tagli alla produzione promossi dell'Opec per ridurre l'eccesso di offerta che sta caratterizzando il mercato da tre anni a questa parte.
>> leggi di più

Spread Btp/Bund a 164 (gio, 22 giu 2017)
Obbligazionario: il Bund future di settembre ha aperto stamane in rialzo di 2 tick a 164,99. Lo spread Btp/Bund 10y è stabile a quota 164 pts, con il rendimento del nostro decennale all’1,90%. Il Tesoro annuncierà i quantitativi dei Ctz e Btpei in asta 27 giugno.
>> leggi di più

Agenda Macro (gio, 22 giu 2017)
agenda macro di oggi che prevede, nel ricco pomeriggio, l’arrivo dagli Stati Uniti delle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, il livello di prezzi delle case per il mese di Aprile e il Leading Indicator di maggio. Per l’Europa in arrivo l’indice di Fiducia dei consumatori per il mese di giugno.
>> leggi di più

EuroSttoxx50: chiusura +0,94% (gio, 28 feb 2013)
L’indice EuroStoxx50 chiude la seduta in rialzo dello 0,94%, in linea le principali borse europee, trainato dai discorsi di Bernanke e Draghi, secondo cui la politica monetaria resterà espansiva, e le buone notizie societarie. In netto rialzo Bayer dopo la trimestrale e l’outlook per l’anno corrente, così come Telefonica. Bene anche Essilor, Iberdrola e AB Inbev. Negative Nokia, France Telecom e Saint Gobain.
>> leggi di più

Ftse/Mib: chiusura +0,60% (gio, 28 feb 2013)
L’indice Ftse/Mib chiude le contrattazioni in rialzo dello 0,60%, sui massimi di seduta nonostante le incertezze sul fronte politico. In rialzo Ubi Banca e Mps dopo la sottoscrizione dei Monti Bond per EUR4,07 mld. Deboli altri titoli bancari. Positive Ferragamo, Mediaset, Buzzi Unicem e Prysmian, quest’ultima dopo la decisione di raddoppiare il dividendo. In calo Tenaris e Saipem e Stm.
>> leggi di più

Eur/Usd e petrolio Wti (gio, 28 feb 2013)
In chiusura dei mercati europei il cambio Eur/Usd quota a 1,3080, mentre il petrolio Wti Usa scambia a USD92,50 al barile.
>> leggi di più

Spread Btp/Bund a 330 pts (gio, 28 feb 2013)
Lo spread Btp/Bund a 10 anni è sceso a 330 bp, con il Btp decennale che rende il 4,74%.
>> leggi di più

Wall Street poco mossa in avvio (gio, 28 feb 2013)
Avvio poco mosso per gli indici di Wall Street: Dow Jones -0,1%, Nasdaq +0,2% e S&P500 +0,3%.
>> leggi di più

Usa: dati attività manifatturiera (gio, 28 feb 2013)
L’indice che misura l’andamento dell'attività manifatturiera nella zona di Chicago (Chicago PMI) è aumentato a febbraio da 55,6 a 56,8 pts, registrando il livello più alto dallo scorso marzo.
>> leggi di più

Parmalat: chiesta revoca CdA (gio, 28 feb 2013)
La procura di Parma ha chiesto la revoca del CdA di Parmalat e la nomina di un amministratore giudiziario. La notizia rientra nell’ambito del processo civile sull’acquisizione di Lactalis Usa da parte di del gruppo di Collecchio.
>> leggi di più

D’Amico: risultati 2012 (gio, 28 feb 2013)
D’Amico International Shipping ha chiuso il 2012 con ricavi a USD183,4 mln, un Ebitda a USD20,2 mln, un Ebit a USD103,1 mln ed una perdita netta di USD106 mln, di cui USD85 mln legati alla svalutazione della flotta.
>> leggi di più

Igd: risultati 2012 (gio, 28 feb 2013)
Igd ha chiuso il 2012 con un utile netto a EUR11,3 mln (-62% rispetto al 2011), influenzato prevalentemente dalle variazioni di fair value degli immobili, ricavi in aumento a ERU123,3 mln (+1,7%) e un Ebitda a EUR85,8 mln (-2,8%). Il CdA proporrà un dividendo pari a EUR0,07 per azione.
>> leggi di più

Usa: dati Pil (gio, 28 feb 2013)
Negli Stati Uniti la seconda lettura nel 4Q12 del Pil vede un progresso dello 0,1% annualizzato, dal -0,1% della prima lettura, al di sotto del consensus pari a +0,5%.
>> leggi di più

Usa: dati sussidi di disoccupazione (gio, 28 feb 2013)
Negli Stati Uniti le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione sono diminuite a quota 344.000 unità dalle 362.000 della settimana precedente, meglio delle attese pari a 360.000.
>> leggi di più

Mps: sottoscritti Monti Bond (gio, 28 feb 2013)
Mps ha sottoscritto Monti Bond per un ammontare complessivo di EUR4,071 mld, di cui EUR1,9 mld vanno a sostituzione dei Tremonti Bond già emessi dalla banca nel 2009 e EUR171 mln a titolo di pagamento anticipato degli interessi maturati sui Tremonti Bond fino al 31/12/2012.
>> leggi di più

Germania: scende inflazione (gio, 28 feb 2013)
Rallenta ancora il ritmo di crescita dell'inflazione in Germania. L'indice dei prezzi al consumo (dato preliminare) a febbraio fa segnare un progresso annuo dell'1,5% dall'1,7% di gennaio. Su base mensile l'inflazione risulta in ascesa dello 0,6%.
>> leggi di più

Trimestrale di JC Penney. Titolo crolla (gio, 28 feb 2013)
JC Penney ha ceduto oltre il 16% nella sessione after hours di ieri a Wall Street preannunciando per oggi una partenza in profondo rosso. Pesa la trimestrale deludente che ha visto la perdita del 4Q raggiungere USD552 mln rispetto al rosso di USD87 mln del 4Q11. Il fatturato ha registrato un calo a USD3,88 mld (-28%).
>> leggi di più

Germania: dati disoccupazione (gio, 28 feb 2013)
Il tasso di disoccupazione tedesco è rimasto stabile a febbraio al 6,9%. Il numero di senza lavoro è sceso di 3.000 unità rispetto ai -5.000 attesi dal mercato e ai -14.000 del mese precedente.
>> leggi di più

Sorin: acquisita partecipazione (gio, 28 feb 2013)
Sorin ha acquisito un’ulteriore partecipazione in Enopace Biomedical, mantenendo comunque una quota di minoranza. Nel dettaglio, il gruppo ha investito ulteriori USD5 mln in Enopace e si prevedono investimenti aggiuntivi al raggiungimento di determinati obiettivi di sviluppo.
>> leggi di più

Sears Holding: risultati 4Q12 (gio, 28 feb 2013)
Sears Holding chiude il 4Q12 con una perdita pari a USD489 mln rispetto alla perdita di USD2,4 mld del 4Q11 e vendite pari a USD12,3 mld.
>> leggi di più

Hochtief venderà attività in Europa (gio, 28 feb 2013)
Hochtief venderà metà delle attività europee legate ai servizi, che contano oltre 5.500 impiegati, e sta valutando diverse opzioni strategiche per due divisioni che si occupano dello sviluppo di progetti. Intanto la società di costruzioni ha chiuso il 2012 con un utile pre-tasse pari a EUR546 mln (rispetto ad una perdita di EUR127 mln del 2011) ed un utile netto pari a EUR158 mln (da –EUR160 mln), entrambi al di sotto delle attese ferme rispettivamente a EUR561 mln e EUR185 mln. Il dividendo è stato rivisto ad EUR1 per azione.
>> leggi di più

Bankia: risultato 2012 (gio, 28 feb 2013)
Bankia, l’istituto di credito spagnolo salvato dal fallimento grazie agli aiuti europei per EUR18 mld, ha chiuso il 2012 registrando la più grande perdita mai registrata da una compagna spagnola, pari a EUR19,1 mld, in decisa crescita rispetto alle stime comunicate a fine novembre. La banca taglierà quest’anno 4.500 posti di lavoro e chiuderà 1.000 filiali.
>> leggi di più

Gdf Suez: risultati 2012 (gio, 28 feb 2013)
Gdf Suez chiude il 2012 con l’utile in flessione a EUR1,55 mld (-61%), a causa di svalutazioni pari a EUR2 mld per gli asset europei, un Ebitda pari a EUR17 mld (+3%), in linea con le attese, e ricavi a EUR97 mld (+7%). Confermato ad EUR1,5 per azione il dividendo per il 2012.
>> leggi di più

Groupon: risultati 4Q12 (gio, 28 feb 2013)
Groupon ha chiuso il 4Q12 registrando una perdita netta di USD81,1 mln (da EUR65,4 mln del 4Q11) e ricavi pari a USD638,3 mln, sotto il consensus pari a USD640,2 mln.
>> leggi di più

Euribor a 3 mesi in calo (gio, 28 feb 2013)
L’Euribor a tre mesi è stato fissato allo 0,209%, in ribasso rispetto al fixing di ieri (0,21%).
>> leggi di più

Eurozona: dati inflazione (gio, 28 feb 2013)
Inflazione in rialzo nell’Eurozona a gennaio del 2% su base annua, mentre su base mensile è stato registrato un ribasso dell’1%. I dati sono in linea con il consensus.
>> leggi di più

Eni: firmata intesa con Petrovietnam (gio, 28 feb 2013)
Eni ha firmato un accordo con la compagnia petrolifera Petrovietnam per la valutazione congiunta del potenziale di risorse non convenzionali in Vietnam. L’intesa prevede per la compagnia di stato vietnamita l’opportunità di espandere le proprie attività internazionali e per Eni la possibilità di consolidare la propria presenza in Vietnam.
>> leggi di più

Eni: scorporo di Saipem? (gio, 28 feb 2013)
Secondo Il Sole 24 Ore, il fondo statunitense Knight Vink, detentore di una quota di circa l’1% nell’Eni, ha proposto lo scorporo di Saipem tramite la distribuzione di azioni ai soci della holding. Secondo il fondo attivista, l’operazione avrebbe senso in quanto consentirebbe ad Eni di focalizzarsi nel suo core business, deconsolidare EUR4,3 mld e ridurre i rischi legali e reputazionali legati alle vicende in Algeria.
>> leggi di più

House Building: istanza concordato (gio, 28 feb 2013)
House Building ha depositato lo scorso 25 febbraio l’istanza relativa al Concordato Preventivo e al piano di concordato. Hanno provveduto al deposito anche la Uni Land e le altre società del gruppo.
>> leggi di più

BoJ: Kuroda nuovo governatore (gio, 28 feb 2013)
Il premier giapponese Abe ha nominato Kuroda governatore della Bank of Japan. Il mercato si attende che il nuovo governatore della banca centrale porterà avanti una politica monetaria più espansiva.
>> leggi di più

Spagna: dati Pil 4Q12 (gio, 28 feb 2013)
Il Pil della Spagna ha segnato nel 4Q12 un calo dello 0,8% rispetto al trimestre precedente e dell’1,9% su base annua. Entrambi i dati sono peggiori delle attese pari rispettivamente a -0,7% e -1,8%.
>> leggi di più

Rbs: risultati 2012 (gio, 28 feb 2013)
Rbs ha chiuso il 2012 con perdite pari a GBP5,97 mld (quasi triplicate rispetto all'anno precedente) a causa dei risarcimenti legati alla vendita di prodotti finanziari a clienti non adeguatamente informati e alle multe pagate per il coinvolgimento nello scandalo della manipolazione del Libor. I ricavi invece sono stati pari a GBP25,79 mld (da GBP27,71 mld del 2011).
>> leggi di più

Spagna: dati preliminari inflazione (gio, 28 feb 2013)
Nella lettura preliminare, l’inflazione spagnola nel mese di febbraio si è attestata al 2,8%, in linea sia con il dato del mese precedente che con le attese.
>> leggi di più

Intervento di Bernanke (gio, 28 feb 2013)
Nell’intervento di ieri al Senato, Bernanke ha dichiarato che il tasso di disoccupazione non scenderà al 6% prima del 2016. Il governatore ha inoltre difeso la politica monetaria della Fed, affermando che ha aiutato a rafforzare la ripresa e a creare posti di lavoro.
>> leggi di più

Intervento di Mario Draghi (gio, 28 feb 2013)
Nel suo discorso all’Accademia Cattolica di Monaco di Baviera, Mario Draghi ha esortato i paesi dell’eurozona ad implementare con urgenza le riforme in maniera tale da rendere possibile un aumento del potenziale di crescita dell’economia e contrastare la disoccupazione. Draghi ha anche riconosciuto che i Paesi dell’eurozona hanno già fatto dei progressi per ridurre i deficit nei conti pubblici e gli squilibri delle partite correnti riconoscendo infine che nonostante la politica monetaria ultra-espansiva, l’inflazione dovrebbe rimanere contenuta per il 2013.
>> leggi di più

Apertura positiva per le borse europee (gio, 28 feb 2013)
Apertura positiva per le borse europee, con Piazza Affari in rialzo di circa lo 0,5% nelle prime battute. Buoni guadagni per i titoli bancari, A2A, Finmeccanica, Mediaset, Buzzi Unicem, Prysmian e Ferragamo. Deboli Fiat, Saipem, Campari, Pirelli e Stm.
>> leggi di più

Risultati di Mediaset Espana (gio, 28 feb 2013)
Mediaset Espana ha accusato nel 2012 una contrazione dell'utile del 55% a EUR50,1 mln, per effetto del crollo degli investimenti pubblicitari in Spagna, dove le aziende restano restie a spendere in un contesto economico ancora difficile.
>> leggi di più

Veicoli commerciali UE: -23,4% a gennaio (gio, 28 feb 2013)
L’associazione dei costruttori europei di automobili (ACEA) ha comunicato che le immatricolazioni di veicoli commerciali sono diminuite in Europa a gennaio del 10,6% a 126.110 unità. Tra i paesi europei, solo il Regno Unito ha registrato una crescita (+5,4%).
>> leggi di più

Francia: dati prezzi alla produzione (gio, 28 feb 2013)
I prezzi alla produzione francesi a gennaio hanno registrato un incremento mensile pari allo 0,5%, sopra il consensus fermo a +0,3%. Su base annua l’indicatore evidenzia un incremento pari all’1,4%, maggiore delle attese pari a +1,3%.
>> leggi di più

TI Media: cessione La7 rinviata al 4 mar (gio, 28 feb 2013)
Il CdA di Telecom Italia Media ha rimandato al prossimo consiglio del 4 marzo l'approvazione definitiva della cessione dell'emittente La7 a Cairo.
>> leggi di più

Banca Mps verso i Monti bond (gio, 28 feb 2013)
Il Consiglio di Stato ha respinto con un decreto monocratico la richiesta del Codacons di bloccare subito l'iter di emissione dei EUR3,9 mld di Monti bond pr Mps. Al ministero dell'Economia si sono tenute ieri le procedure per sottoscrivere le obbligazioni entro il termine di legge dell'1 marzo.
>> leggi di più

Snam: risultati 2012 (gio, 28 feb 2013)
Snam chiude il 2012 con un utile netto adjusted a EUR992 mln (+1,4% rispetto al 2011) e ricavi a EUR3,621 mln (+11,6%). L’Ebit si è attestato a EUR2,1 mld (+7,8%) mentre gli investimenti tecnici sono stati pari a EUR1,3 mld. Il CdA proporrà la distribuzione di un dividendo pari a EUR0,25 per azione, di cui EUR0,1 erano già stati distribuiti ad ottobre 2012, pari ad un incremento del 4,2% rispetto al 2011.
>> leggi di più

Cdp: finanziamento operazioni estere (gio, 28 feb 2013)
Cassa depositi e prestiti e Sace hanno finanziato per oltre EUR1,4 mld le operazioni di export e le attività di internazionalizzazione delle imprese italiane. Sono state effettuate circa 40 operazioni, la cui gran parte riguarda l’export credit.
>> leggi di più

Saras: risultati 4Q12 (gio, 28 feb 2013)
Saras chiude il 4Q12 con una perdita netta di EUR82,4 mln (rispetto ai –EUR21,3 mln del 4Q11) a causa principalmente dell’incidenza degli ammortamenti e delle svalutazioni per EUR89 mln. Il risultato netto adjusted è stato negativo per EUR18,8 mln mentre i ricavi del gruppo sono invariati a EUR2,95 mld. La società ha annunciato che il 2013 è iniziato in modo più positivo per la raffinazione grazie alla buona domanda extraeuropea di diesel e benzina.
>> leggi di più

Risultati 2012 di Telefonica (gio, 28 feb 2013)
Il colosso iberico Telefonica ha registrato nel 2012 un calo degli utili del 27% a EUR3,928 mld, dato inferiore al consensus di mercato fermo a EUR4,35 mld, a causa delle svalutazioni delle partecipazioni in Telecom Italia e Telefonica Ireland. Il debito netto si attesta a EUR51.259 mld a fine 2012, in miglioramento rispetto ai EUR56 mld di fine settembre.
>> leggi di più

Deutsche Telekom : risultati 4Q12 (gio, 28 feb 2013)
Deutsche Telekom chiude il 4Q12 con un Ebit adjusted a EUR4,03 mld (-13% rispetto al 4Q11), al di sotto delle attese pari a EUR4,16 mld a causa dell’aumento dei costi e della forte concorrenza sul mercato domestico della telefonia mobile. I ricavi sono stati pari a EUR14,7 mld (-1,4%), leggermente sopra il consensus fermo a EUR14,6 mld.
>> leggi di più

Bayer: risultati 4Q12 (gio, 28 feb 2013)
Bayer chiude il 4Q12 con ricavi a EUR9,86 mld (+7,3% rispetto al 4Q11) ed un Ebit adjusted a EUR1,83 mld (+18,4%), beneficiando dell’ottima performance delle attività nell’industria farmaceutica e nell’agrochimica. La società ha annunciato un aumento del suo dividendo da EUR1,65 a EUR1,9 per azioni.
>> leggi di più

Macroeconomia (gio, 28 feb 2013)
Mattinata ricca di indicazioni economiche dalla Zona Euro, con il tasso di disoccupazione di febbraio in Germania, atteso stabile al 6,8%, l’inflazione finale di gennaio nell’Eurozona, prevista stabile al 2% su base annua e in calo dell’1% a livello mensile da +0,4%. I dati più importanti saranno probabilmente quelli americani del pomeriggio, con la prima revisione sul Pil Usa del 4Q12: le attese sono per un'espansione dello 0,5%, dopo l'inattesa contrazione dello 0,1% mostrata dalla lettura preliminare del 30 gennaio scorso. Insieme al dato sul Pil anche lo spaccato su fatturato, consumi, deflatore e 'core Pce' relativi al quarto trimestre.
>> leggi di più

Giappone: produzione industriale (gio, 28 feb 2013)
In Giappone la produzione industriale ha evidenziato in gennaio una crescita mensile pari all'1% mentre su base annua si registra un calo pari al 5,1%. Entrambe le letture sono risultate inferiori alle previsioni del mercato, rispettivamente a +1,5% m/m e -4,9% a/a.
>> leggi di più

Asia: vola Tokyo dopo nomina Kuroda (gio, 28 feb 2013)
In Asia, vola stamane il Nikkei225, balzato del 2,71% sopra gli 11.500 pts dopo che Haruhiko Kuroda è stato nominato ufficialmente nuovo governatore della Bank of Japan. La notizia ha indebolito ulteriormente lo yen. Kuroda è un sostenitore di una politica monetaria fortemente espansiva. La Borsa di Tokyo ha beneficiato inoltre dei positivi dati macroeconomici pubblicati ieri negli Usa, il principale partner commerciale del Giappone. Bene anche l’Hang Seng, che sale di oltre un punto e mezzo percentuale.
>> leggi di più

Bene ieri Wall Street (gio, 28 feb 2013)
Wall Street ha chiuso in netto rialzo ieri, dopo che il presidente della Fed Bernanke ha di nuovo difeso al Congresso la politica monetaria ultra-espansiva dell’istituto centrale americano. L’azionario ha inoltre beneficiato dei positivi dati macroeconomici, con gli ordini di beni durevoli aumentati a gennaio negli Usa dell'1,9%. Si è trattato del più forte aumento da più di un anno, mentre le vendite di case con contratti da concludere sono salite lo scorso mese ai massimi livelli dall'aprile del 2010. Il Dow Jones e l’S&P500 sono saliti rispettivamente dell’1,26% e dell’1,27%, mentre l’indice tecnologico Nasdaq100 ha guadagnato l’1,04%. Gli acquisti hanno riguardato tutti i settori. Tra i bancari Bank of America ha guadagnato l'1,6% e JP Morgan il 3,5%. Nel settore industriale Boeing e Caterpillar sono salite del 2,3% e del 2,6%. Tra i titoli high-tech Intel ha guadagnato l'1,7%.
>> leggi di più

Cambi e commodities (gio, 29 nov 2012)
In chiusura dei mercati europei l’Eur/Usd scambia a 1,298. Il petrolio Wti Usa quota a USD88,1 al barile.
>> leggi di più

EuroStoxx50: chiusura +1,30% (gio, 29 nov 2012)
L’indice EuroStoxx50 chiude la seduta in rialzo dell’1,30%, in linea con le altre borse europee e Wall Street che beneficiano dell’ottimismo condiviso da Obama e dal Presidente della Camera dei Rappresentanti Boehner sulla possibilità di trovare un accordo per evitare il fiscall cliff. Positivi i bancari con Banco Santander che sale di circa il 2%. In denaro anche E.On, Nokia, Carrefour, BMW e Volkswagen. In lettera invece Philips, Iberdrola e Bayer.
>> leggi di più

Ftse Mib: chiusura +2,81% (gio, 29 nov 2012)
L’indice Ftse/Mib termina le contrattazioni in rialzo del 2,81%. In forte denaro i bancari con Banca Pop. Emilia che accelera oltre il 9% e con Ubi Banca e Pop. Milano che salgono oltre il 7%. In denaro anche Ansaldo che beneficia dell’operazione tra Siemens ed Invensys Rail, Enel GP, Stm, Telecom Italia, Mediaset, Tod’s, Prysmian, le due Fiat e Campari. Nessun titolo in rosso.
>> leggi di più

Maire Tecnimont: nuovi contratti (gio, 29 nov 2012)
Maire Tecnimont si è aggiudicata, tramite le proprie controllate Tecnimont, Stamicarbon e Tecnimont KT, alcuni contratti per un valore complessivo di circa EUR110 mln. I contratti riguardano i servizi di Licensing ed Engineering e la fornitura di Technology Packages in Asia centro-orientale e in America del Nord.
>> leggi di più

USA: vendite case ottobre (gio, 29 nov 2012)
Negli Stati Uniti ad ottobre le vendite di case in corso sono cresciute del 5,2%, in evidente miglioramento rispetto al consensus (+0,8%) ed al dato di settembre (+0,3%).
>> leggi di più

Cisco: acquisizione Cariden (gio, 29 nov 2012)
Cisco Systems ha dichiarato di essere interessata all’acquisizione della californiana Cariden Technologies per USD 141 mln. Il closing dell'operazione è atteso nel secondo trimestre del 2013.
>> leggi di più

Goldman Sachs su Research In Motion (gio, 29 nov 2012)
Goldman Sachs ha migliorato il proprio giudizio su Research In Motion, società canadese produttrice del Blackberry, da “Neutral” a “Buy”. Gli analisti della banca d’affari hanno anche alzato il Target Price da USD9 a USD16.
>> leggi di più

Apertura positiva per Wall Street (gio, 29 nov 2012)
Apertura positiva per gli indici di Wall Street: Dow Jones +0,30%, S&P500 +0,36% e Nasdaq +0,55%.
>> leggi di più

Pier 1 Imports:fatturato terzo trimestre (gio, 29 nov 2012)
Nel suo terzo trimestre fiscale le vendite “same-store”, quelle nei punti vendita aperti da almeno un anno, di Pier 1 Imports, catena Usa di negozi di articoli per la casa, sono salite del 7,9% annuo mentre i ricavi hanno segnato un incremento del 10,9% a USD425 mln (consensus USD414,3 mln). L’utile per azione al netto delle componenti straordinarie è atteso a USD0,25, in linea con le stime del mercato.
>> leggi di più

USA: sussidi disoccupazione settimanali (gio, 29 nov 2012)
La scorsa settimana negli Stati Uniti le nuove richieste di sussidio di disoccupazione si sono attestate a 393 mila unità, in aumento rispetto alle attese degli analisti ma in diminuzione rispetto alla rilevazione precedente (410 mila rivisto da 416 mila).
>> leggi di più

USA: Pil Q3 preliminare (gio, 29 nov 2012)
Negli Stati Uniti la stima preliminare del Pil relativo al terzo trimestre ha mostrato un progresso del 2,7%, in calo rispetto al consensus del 2,8%. Il valore del 2Q12 aveva indicato un icremento del 2,0%.
>> leggi di più

Stage Stores: fatturato novembre (gio, 29 nov 2012)
Stage Stores, retailer statunitense specializzato nella vendita di abbigliamento, accessori, cosmetica e calzature, ha annunciato che a novembre le vendite comparabili hanno registrato un incremento 13,2% su base annua. Il fatturato è invece migliorato del 16,4% a USD141 mln.
>> leggi di più

Ternienergia: impianto GreenAsm (gio, 29 nov 2012)
TerniEnergia ha annunciato che è stato allacciato alla rete GreenAsm, l’impianto di biodigestione anaerobica (Joint Venture paritetica costituita dalla società e da ASM Terni) di Nera Montoro. La fase di recupero energetico è sostenuto da una unità di cogenerazione alimentata con gas naturale che genera 710 kW di elettricità e 900 kWt di calore, con un bilancio di emissioni di CO2 pari a zero. L’investimento complessivo per la realizzazione dell’impianto supera i EUR12 mln.
>> leggi di più

Zona Euro: fiducia economica novembre (gio, 29 nov 2012)
A novembre nella Zona Euro l’indicatore relativo alla ficucia economica si è attestato a 85,7 pts, in miglioramento rispetto alle previsioni degli analisti (84,2) ed al valore precedente (84,5).
>> leggi di più

Kingfisher: vendite trimestrali (gio, 29 nov 2012)
Kingfisher, società europea e la terza al mondo nel settore del bricolage, ha chiuso il terzo trimestre con un giro d'affari pari a GBP2,71 mld, in flessione del 3,9% rispetto all’analogo periodo del 2011. In Francia le vendite hanno registrato una contrazione del 9,3%, a GBP1,08 mld, mentre in Gran Bretagna ed in Irlanda il calo è stato dello 0,8% a GBP1,06 mld. L’azienda ha aggiunto che i mercati in cui opera rimangono in difficoltà, con una fiducia da parte dei consumatori ancora debole e per questo motivo l’azienda mantiene il proprio focus sui margini e sui costi.
>> leggi di più

Mitsubishi ed Hitachi su energia (gio, 29 nov 2012)
Mitsubishi Heavy Industries e Hitachi hanno concluso un accordo per la fusione degli asset relativi alla produzione di energia da materiale fossile. Entrando nei particolari, Mitsubishi disporrà del 65% della società, che comprenderà anche le attività nucleari. La nuova società sarà operativa nel gennaio del 2014.
>> leggi di più

Asta in Italia (gio, 29 nov 2012)
Il Tesoro italiano ha collocato Titoli di stato a medio-lungo termine per complessivi EUR5,982 mld, ad un soffio dal massimo del range previsto di EUR4-6 mld. Nel dettaglio, sono stati allocati EUR3 mld di Btp a 5 anni con un rendimento medio del 3,23%, in calo rispetto al 3,80% dell’asta di fine ottobre. Inoltre sono stati piazzati Btp a 10 anni per EUR2,982 mld al rendimento medio del 4,45% dal 4,92% scorso, attestandosi al livello minimo dal novembre 2010. Il bid to cover è stato, rispettivamente, di 1,239 (dall’1,492) e di 1,184 (dall’1,429).
>> leggi di più

UK: offerta aggregato monetario M4 (gio, 29 nov 2012)
Ad ottobre l’offerta dell’aggregato monetario M4 in Gran Bretagna è aumentata dello 0,2%, in linea con il dato passato.
>> leggi di più

Siemens acquisisce Invensys Rail (gio, 29 nov 2012)
Siemens ha acquisito Invensys Rail, società attiva nei sistemi di controllo e comunicazione ferroviaria che nello scorso esercizio ha registrato un fatturato di GBP775 mln, per EUR2,2 mld, un prezzo che gli analisti segnalano essere più alto rispetto ai multipli di mercato del settore. L'operazione permetterà alla società inglese di ridurre il deficit del suo fondo pensioni e di versare agli azionisti GBP625 mln.
>> leggi di più

S&P's su Iberdrola (gio, 29 nov 2012)
Standard&Poor's ha abbassato il merito di credito di Iberdrola da “BBB+” a “BBB” con outlook stabile.
>> leggi di più

Italia: fiducia imprese novembre (gio, 29 nov 2012)
A novembre in Italia l’indice del clima di fiducia delle imprese manifatturiere è cresciuto a 88,5 pts dagli 87,8 di ottobre. È diminuito invece quello delle imprese di costruzione a 79,7 da 81,1 precedente.
>> leggi di più

Germania: tasso disoccupazione novembre (gio, 29 nov 2012)
A novembre in Germania il tasso di disoccupazione è cresciuto del 6,9% a 2,939 mln di persone, in linea con le attese degli analisti e con la rilevazione precedente.
>> leggi di più

Autogrill: accordo con Burger King (gio, 29 nov 2012)
Autogrill e Burger King Worldwid hanno siglato un accordo che prevede l’estensione della partnership a Francia, Svizzera, Polonia e nuove iniziative in Italia, Repubblica Ceca, Germania ed Olanda. Nel dettaglio, in Francia le prime aperture saranno nell’aeroporto di Marsiglia e nell’area di servizio di Reims Champagne. La collaborazione internazionale tra i due gruppi ha avuto inizio negli Stati Uniti nel 1982.
>> leggi di più

Apertura positiva per le borse europee (gio, 29 nov 2012)
Apertura positiva per le borse europee, con Piazza Affari in rialzo dello 0,94% dopo le prime battute. In denaro i titoli bancari con Pop. Milano che sale di oltre il 2%, grazie all’upgrade di Exane. Bene anche Ansaldo, Finmeccanica, Mediaset, Stm e Tod’s. In controtendenza solo Diasorin al momento.
>> leggi di più

Iren: termovalorizzatore di Gerbido (gio, 29 nov 2012)
Iren presenterà un'offerta al ribasso, rispetto alla base d'asta, per l'80% del termovalorizzatore di Gerbido che il comune di Torino ha messo in vendita insieme al 49% della società dei rifiuti Amiat.
>> leggi di più

Eur/Usd a 1,2950 (gio, 29 nov 2012)
Il petrolio Wti è in leggero rialzo a USD86,80 al barile sulle speranze di un’intesa su fiscal cliff e l'inasprirsi delle tensioni in Medioriente.
>> leggi di più

Petrolio Wti a USD86,90 al barile (gio, 29 nov 2012)
Il petrolio Wti è in leggero rialzo a USD86,80 al barile sulle speranze di un’intesa su fiscal cliff e l'inasprirsi delle tensioni in Medioriente.
>> leggi di più

Exane su banche italiane (gio, 29 nov 2012)
Exane ha alzato il rating, da “Neutral” ad “Outperform”, di Pop. Milano, Credito Emiliano e Banco Popolare.
>> leggi di più

Giappone: vendite al dettaglio in calo (gio, 29 nov 2012)
Le vendite al dettaglio in Giappone hanno messo a segno un calo peggiore delle attese su base annua, contraendosi dell'1,2% a fronte di stime che si fermavano a -0,7%.
>> leggi di più

Lottomatica: collocamento bond (gio, 29 nov 2012)
Lottomatica ha concluso il collocamento di obbligazioni per un ammontare complessivo di EUR500 mln a 7 anni. Alberto Fornaro, Cfo del gruppo, ha dichiarato che in un momento in cui la società non ha debiti significativi in scadenza, la stessa ha approfittato delle condizioni favorevoli del mercato per migliorare la liquidità e aumentare la flessibilità finanziaria.
>> leggi di più

Ppr cede Fnac Italia (gio, 29 nov 2012)
Il Gruppo Fnac ha ceduto la divisione italiana al fondo Orlando Italy. L’operazione sarà finalizzata a gennaio 2013, quando Orlando Italy presenterà il proprio progetto di rilancio. I termini finanziari dell'operazione non sono stati comunicati.
>> leggi di più

Costco in forte rialzo a NY (gio, 29 nov 2012)
Costco Wholesale ha chiuso ieri in rialzo del 6,3%. La maggiore catena di grandi magazzini all'ingrosso degli USA ha annunciato che verserà agli azionisti un dividendo straordinario per complessivi USD3 mld.
>> leggi di più

Rcs: dimissioni direttore generale (gio, 29 nov 2012)
Il CdA di Rcs ha preso atto delle dimissioni di Riccardo Stilli, direttore generale e Cfo della società, che rimarrà comunque nel gruppo fino al febbraio 2013, proseguendo l’attività a supporto dell'avvio del Piano per lo sviluppo 2013-2015. Inoltre, su richiesta della Consob, l'azienda ha precisato che il processo di formazione del piano per lo sviluppo, che dovrebbe esser presentato il 19 dicembre, è tuttora in corso.
>> leggi di più

Intesa Sanpaolo: assemblea dei soci (gio, 29 nov 2012)
Andrea Beltratti, presidente del consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo, ha dichiarato che la banca non prevede di anticipare l'assemblea dei soci per il rinnovo del Consiglio di Sorveglianza.
>> leggi di più

Beige Book Fed (gio, 29 nov 2012)
Secondo il Beige Book della Fed sullo stato di salute dell’economia Usa, proprio l’incertezza provocata dal possibile “precipizio fiscale” ha penalizzato il comparto manifatturiero. Nel complesso, l’attività economica Usa è cresciuta “di misura” mentre il mercato del lavoro ha registrato un miglioramento “modesto”.
>> leggi di più

Accordi commerciali Italia-Cina (gio, 29 nov 2012)
Siglati ieri 6 nuovi accordi commerciali bilaterali tra Italia e Cina per complessivi USD1,27 mld: spiccano quello di cooperazione tra Hua Wei Italy e Fastweb del valore di USD557 mln e quello di Cooperazione Strategica tra China Everbright Ltd e Ferretti Group per USD480 mln.
>> leggi di più

Piaggio: finanziamento Bei (gio, 29 nov 2012)
Piaggio e la Banca Europea per gli Investimenti hanno firmato un contratto di finanziamento da EUR60 mln dalla durata di 7 anni a sostegno dei progetti di ricerca e sviluppo del Gruppo.
>> leggi di più

Telecom Italia su GTV (gio, 29 nov 2012)
Telecom Italia non ha partecipato al processo formale per l'acquisizione della brasiliana GVT, contrallata di Vivendi, ma il CdA del 6 dicembre potrebbe dare mandato agli amministratori di trattare un'eventuale operazione a valori più bassi.
>> leggi di più

Titoli di Stato: spread e aste Btp (gio, 29 nov 2012)
Il differenziale Btp/Bund a 10 anni è stamane a 320 pts mentre il rendimento del nostro decennale è sotto il 4,60%. Oggi in asta Btp benchmarks a 5 e 10 anni per EUR6 mld.
>> leggi di più

Chiusura positiva per Wall Sreet (gio, 29 nov 2012)
Chiusura positiva per Wall Street (Dow Jones +0,83%, S&P +0,79% e Nasdaq +0,90%) sostenuta dalla parole di Obama il quale ritiene che le 2 principali forze politiche possano raggiungere un accordo di entro Natale e trovare un accordo per evitare il fiscal cliff, il precipizio fiscale che potrebbe scattare nel 2013. Ottimista anche il presidente della Camera dei Rappresentanti, il repubblicano John Boehner.
>> leggi di più

Ftse/Mib recupera dai minimi (ven, 26 nov 2010)
L’indice Ftse/Mib chiude l’ultima seduta di questa ottava in recupero dai minimi intraday. Fiat e la controllante Exor sono i peggiori titoli del listino, deboli anche gli assicurativi con Generali che cede il 2% dopo aver annunciato l’esposizione ai PIGS e FonSAI giù dell’1,6%. Venduta Luxottica dopo il downgrade deciso da Morgan Stanley, mentre regge l’urto Bulgari. In controtendenza Ansaldo e la controllante Finmeccanica. Bene anche Stm.
>> leggi di più

EuroStoxx50 in calo di circa l'1% (ven, 26 nov 2010)
L’indice EuroStoxx50 termina le negoziazioni in flessione di circa l’1%, in un clima che resta di generale debolezza per gli indici europei e con Wall Street che è in calo dopo il Ringraziamento di ieri. Male i settori finanziari, in calo anche le risorse di base e le automotive, tiene il farmaceutico. Tra i singoli titoli, Santander è la peggiore tra le banche, ING tra gli assicurativi.
>> leggi di più

Cambi e commodities (ven, 26 nov 2010)
In chiusura dei mercati europei, la moneta unica resta debole nei confronti delle altre principali valute sui timori del mercato per il debito dei paesi periferici dell'eurozona. Fronte commodities, il petrolio Wti Usa è in lieve calo a USD83,6 al barile, scontando il rafforzamento del dollaro.
>> leggi di più

Enel tratta per cedere centrale bulgara (ven, 26 nov 2010)
L’Ad Conti ha dichiarato che Enel è in trattativa con due cordate interessate all'acquisto della centrale Maritza in Bulgaria, che il gruppo intende vendere entro l'anno per ridurre il proprio debito. Il valore della centrale è di circa EUR400 mln.
>> leggi di più

S&P taglia rating banche Irlanda (ven, 26 nov 2010)
Standard and Poor's ha abbassato il rating di 4 istituti bancari irlandesi a seguito della riduzione del giudizio sul debito sovrano. S&P ha tagliato di un gradino il rating di Allied Irish Bank, Bank of Ireland and Irish Life & Permanent, riducendo anche la valutazione sul debito senior e subordinato. Più pesante, e pari a ben 6 notch, il taglio del rating di Anglo Irish Bank a riflesso della convizione che il governo irlandese possa essere costretto a riconsiderare l'attuale posizione di sostegno al debito non garantito dell'istituto. Le decisioni scaturiscono dalla riduzione del rating sovrano irlandese ad 'A/A-1'.
>> leggi di più

Apertura negativa per Wall Street (ven, 26 nov 2010)
Apertura negativa per gli indici di Wall Street: Dow Jones -0,51%, S&P500 -0,61% e Nasdaq -0,67%.
>> leggi di più

Pirelli: accordo Russian Tech. e Sibus (ven, 26 nov 2010)
Pirelli ha firmato con Russian Technologies e Sibur Holding un memorandum of understanding per lo sviluppo di attività congiunte nel settore dei pneumatici, dello steelcord e nella fornitura e nella produzione ad alta tecnologia dei derivati della gomma sintetica in Russia. Il closing è previsto entro giugno 2011.
>> leggi di più

Veritas Capital acquista CPI Internat. (ven, 26 nov 2010)
Il fondo di private equity Veritas Capital acquisirà il produttore di apparecchiature elettroniche CPI International a USD19,5 per azione (+35% rispetto alla chiusura di mercoledì scorso), per un controvalore totale dell’operazione pari a USD525 mln.
>> leggi di più

DE: Cpi preliminare novembre +0,1% m/m (ven, 26 nov 2010)
In Germania i prezzi al consumo nazionali sono saliti dello 0,1% su mese, mentre su anno l'incremento è stato dell'1,5%; il dato preliminare, basato sull'inflazione di sei Lander tedeschi e diffuso dall'Ufficio federale di statistica, si confronta con il +0,1% su mese e +1,3% su anno registrato ad ottobre. L'indice armonizzato è salito dello 0,1% su mese e dell'1,6% su anno da rispettivamente +0,1% e +1,3% di ottobre. I dati finali relativi a novembre saranno pubblicati il 9 dicembre.
>> leggi di più

Generali: esposizione PIGS (ven, 26 nov 2010)
Generali ha una esposizione netta di EUR2 mld verso Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna.
>> leggi di più

Portogallo: no pressione su aiuti (ven, 26 nov 2010)
La Commissione europea non è al corrente che si stia esercitando alcuna pressione sul Portogallo perché accetti aiuti dallesterno e ritiene che Lisbona abbia preso i provvedimenti adeguati a far fronte ai problemi dei conti pubblici; lo riferisce un portavoce dellesecutivo Ue.
>> leggi di più

Fiat: Mirafiori che produrrrà suv (ven, 26 nov 2010)
Il piano per il rilancio produttivo dello stabilimento Fiat Mirafiori a Torino prevede una joint venture con Chrysler per la produzione di un suv a marchio Alfa Romeo e Jeep fino a più di 1.000 unità al giorno, per un totale di 250-280 mila vetture lanno. Linvestimento previsto è di oltre EUR1 mld.
>> leggi di più

Del Monte acquistata da consorzio Kkr (ven, 26 nov 2010)
Del Monte Foods ha annunciato di avere accettato lofferta dacquisto di una cordata di investitori guidata dal fondo di private equity Kohlberg Kravis Roberts (Kkr), in una transazione valutata circa USD4 mld. Nel dettaglio Kkr, Vestar Capital Partners e Centerview Partners pagheranno per il gruppo alimentare americano 19 centesimi per azione in contanti e si assumeranno debiti per USD1,3 mld.
>> leggi di più

Eurozona: dati aggregato menitario M3 (ven, 26 nov 2010)
Secondo i dati della Bce, in ottobre laggregato monetario M3 dell’Area Euro è cresciuto dell1,0% su anno dal +1,1% di settembre, al di sotto del consensus medio degli analisti pari a +1,3%. Sempre nel periodo la crescita dei prestiti al settore privato è stata pari a +1,4% rispetto ad attese di +1,5% e dopo il +1,2%del mese precedente.
>> leggi di più

Bt group cede quota jv Tech Mahindra (ven, 26 nov 2010)
La britannica Bt group ha annunciato di avere ceduto una partecipazione pari al 5,5% nella joint venture Tech Mahindra al suo partner Mahindra & Mahindra, e una ulteriore vendita di partecipazioni potrebbe essere presa in considerazione in futuro. Non sono stati resi noti i dettagli finanziari delloperazione.
>> leggi di più

Spagna: Zapatero no necessità salvataggi (ven, 26 nov 2010)
Il premier Zapatero ha categoricamente escluso la necessità di un salvataggio della Spagna, assicurando che il governo di Madrid non è intenzionato ad aumentare ulteriormente le tasse.
>> leggi di più

Credit Suisse su Porsche (ven, 26 nov 2010)
Gli analisti di Credit Suisse hanno alzato il target price di Porsche da EUR69 a EUR81, con giudizio Outperform.
>> leggi di più

Immatricolaz. veicoli comm. ottobre (ven, 26 nov 2010)
Secondo i dati diffusi oggi dallAcea, le immatricolazioni dei veicoli commerciali nei Paesi EU è aumentata del 12% a ottobre rispetto allo stesso mese 2009, attestandosi a 152.717 unità, proseguendo quindi il trend di crescita iniziato nel mese di marzo. Nei primi 10 mesi 2010 le immatricolazioni sono cresciute a 1.453.202 unità (+6,6%), guidate principalmente dalla richiesta di furgoni.
>> leggi di più

Acea: CdA approva separaz. jv Gdf/Suez (ven, 26 nov 2010)
Il CdA di Acea ha approvato laccordo con la francese Gdf/Suez per lo scioglimento delle società in comune nellelettricità; lintesa preliminare era stata annunciata lo scorso 16 settembre.
>> leggi di più

Tods vuole sviluppare aree (ven, 26 nov 2010)
Per il nuovo piano industriale di Tods, lAD e presidente Diego Della Valle ha dichiarato di puntare a sviluppare il Far East, Cina e i mercati di Corea, Taiwan, Singapore e Hong Kong.
>> leggi di più

Cariverona valuta se salire in BP (ven, 26 nov 2010)
La Fondazione Cariverona, azionista del Banco Popolare con lo 0,5%, è al lavoro per capire se, in base alla normativa in vigore, esiste una possibilità di crescere oltre lattuale partecipazione; lo scrive MF di oggi.
>> leggi di più

Generali: Jv con Guotai partirà nel 2011 (ven, 26 nov 2010)
La joint venture in Cina nellasset management tra Generali e Guotai partirà a inizio 2011 ad Hong Kong.
>> leggi di più

Della Valle non entra in CdA Saks (ven, 26 nov 2010)
Diego Della Valle sarà un socio finanziario di lungo periodo di Saks ma al momento non entrerà nel consiglio di amministrazione della catena di negozi di lusso.
>> leggi di più

Generali punta a EUR30 mld patrimonio RE (ven, 26 nov 2010)
Generali punta ad incrementare il proprio patrimonio real estate nel medio periodo a EUR30 mld da EUR24,2 mld al 30 settembre, cogliendo le opportunità dei mercati a livello globale.
>> leggi di più

Minsheng bank supporterà offerta Xinmao (ven, 26 nov 2010)
Minsheng Banking è pronta a sostenere lofferta da EUR1 mld comunicata dal gruppo Xinmao per il produttore di cavi olandese Draka.
>> leggi di più

Apertura negativa per le borse europee (ven, 26 nov 2010)
Apertura negativa per le principali borse europee sulla scia della chiusura in lettera stamane delle piazze dellAsia-Pacifico (Nikkei -0,40% penalizzata da prese di profitto dopo il rally di circa il 10% registrato nel corso del mese, grazie allinteresse mostrato dagli investitori stranieri per lazionario nipponico. Hong Kong al momento cede circa lo 0,8%). Pesano sui mercati anche i persistenti timori legati ai problemi del debito dei paesi di Eurozona ed il possibile surriscaldamento dellinflazione cinese. Ricordiamo che ieri Wall Street era chiusa per le festa del Ringraziamento. Attesi in giornata in Italia i risultati di Damiani Gioielli.
>> leggi di più

Finmeccanica: lettera intenti in Russia (ven, 26 nov 2010)
Finmeccanica ha siglato una lettera di intenti con le Ferrovie russe per la costituzione di una joint venture per la produzione di sistemi di gestione del traffico ferroviario, il cui valore potrebbe arrivare a EUR1,5 mld in 5 anni. Il piano pluriennale ha per oggetto la fornitura, entro il 2020, di tecnologie per 100 stazioni, 100 veicoli e 50 linee ferroviarie.
>> leggi di più

Fiat: lunedì incontro su spin off (ven, 26 nov 2010)
lAD di Fiat, Marchionne, incontrerà lunedì gli analisti presso la Borsa di Milano in vista del prossimo spin off del gruppo. Intanto la holding turca Koc è in trattative con Fiat, partner nel produttore di auto Tofas, per la produzione di un nuovo modello nello stabilimento di Bursa.
>> leggi di più

Macro, cambi e commodities (ven, 26 nov 2010)
Le statistiche sui prezzi allimport tedeschi hanno visto un calo dello 0,2% su mese, contro attese per +0,1% e dopo il +0,3% del mese di settembre. Attesi sempre in Germania i numeri sui prezzi al consumo visti in calo dello 0,1% su mese ed in progresso dell1,3% su anno. In Giappone, lindice core dei prezzi al consumo è sceso per il ventesimo mese consecutivo in ottobre rispetto a un anno prima (la deflazione ha rallentato marcatamente solo grazie a un aumento dellaccisa sul tabacco e gli economisti prevedono una prosecuzione del trend negativo dei prezzi). Il tasso dinflazione al netto delle componenti volatili si è attestato a -0,6% su anno, in linea alle attese, dopo un -1,1% a settembre, mentre i prezzi core nellarea di Tokyo hanno registrato un calo dello 0,5% su anno a novembre, replicando la discesa del mese precedente. Euro debole stamane sul persistere delle preoccupazioni per i problemi del debito dellarea euro: Eur/Usd sotto 1,33, Eur/Jpy a 111,3 mentre il dollaro avanza dello 0,3% sullo yen a 83,8. Il greggio Usa corregge lievemente in un mercato sottile: Wti Usa a USD83,5 al barile, oro a USD1365 loncia. Bund future in leggero rialzo a 127,4.
>> leggi di più

Ftse/Mib poco mosso (gio, 25 nov 2010)
L?indice Ftse/Mib recupera terreno nella parte finale e chiude la seduta poco mosso. Bene Geox che sfrutta la decisione di Morgan Stanley di avviare la copertura sul titolo con giudizio overweight, comprate anche Saipem e Luxottica. Denaro su Prysmian e Fiat anche grazie al clima favorevole all'automotive in Europa. Contrastate le banche: sale Banco Popolare, poco mossa Bpm e Mps, in forte calo Mediobanca, lettera anche su Intesa.
>> leggi di più

EuroStoxx50: +0,3% (gio, 25 nov 2010)
L?indice EuroStoxx50 termina le contrattazioni in rialzo dello 0,3% circa, in un clima di generale incertezza per le borse europee oggi orfane di Wall Street chiusa per festività. A livello settoriale, molto bene le risorse di base e a seguire i tech e le auto, in lieve progresso i finanziari. Tra i singoli titoli, salgono ArcelorMittal, LVMH e Nokia, cedono terreno Crh ed Iberdrola.
>> leggi di più

Cambi e commodities (gio, 25 nov 2010)
In chiusura dei mercati europei, Eur/Usd in lieve rialzo a 1,336, mentre lato commodities, il petrolio Wti Usa è in rialzo a USD84,5 al barile. Si segnalano comunque volumi sottili a causa della festività del Ringraziamento negli Usa.
>> leggi di più

Morgan Stanley su Geox (gio, 25 nov 2010)
Gli analisti di Morgan Stanley hanno avviato la copertura su Geox con giudizio Equalweight.
>> leggi di più

Fiat: Marchionne-analisti per spin off (gio, 25 nov 2010)
L'Ad del gruppo Fiat, Marchionne, incontrera' lunedi prossimo gli analisti presso la Borsa di Milano: oggetto dell'incontro sara' il prossimo spin off del gruppo con la nascita di Fiat Industrial separata dal settore auto.
>> leggi di più

Moody?s su Italia (gio, 25 nov 2010)
Secondo Moody?s, il rating dell'Italia è stabile, come la situazione relativa del Paese, e non vede i presupposti perché l'attuale crisi che ha colpito l'Irlanda e minaccia il Portogallo tocchi anche il nostro Paese. Per l?agenzia di rating non si assiste ad un forte peggioramento delle finanze pubbliche e, guardando al futuro, l'Italia è uno dei paesi più avanti nella riforma delle pensioni. Debito elevati e bassa crescita, nostri tradizionali handicap, sono diventati carattestiche diffuse nel mondo avanzato dopo la crisi economico-finanziaria e l'Italia è quindi avvantaggiata dall'esperienza nel saper gestire una situazione non agevole.
>> leggi di più

Bundesbank:esposizioni banche a Irlanda (gio, 25 nov 2010)
Secondo la Bundesbank, al Banca centrale tedesca, l?esposizione degli istituti teutonici verso l'Irlanda è di circa EUR25 mld. Nell?anno corrente gli accantonamenti delle banche tedesche sono scesi da EUR37 mld a EUR23 mld.
>> leggi di più

France Telecom in irachena Korek ? (gio, 25 nov 2010)
Secondo quanto riportato dal Financial Times, France Telecom sarebbe in trattative per rilevare una quota di minoranza di Korek Telecom, il terzo maggiore operatore mobile in Iraq. L?operazione, che dovrebbe aggirarsi intorno a USD1,5 mld, fa parte della strategia di espansione del colosso francese in Medio Oriente, Asia e Africa. I competitor di Korek sono Zain, la più grande compagnia telefonica irachena con 11,8 mln di clienti, e Asia Cell (gruppo Qatar Telecom) che ne vanta 7,9 mln.
>> leggi di più

US: aumenta il traffico passeggeri (gio, 25 nov 2010)
La IATA (International Air Traffic Association) comunica che il traffico passeggeri è cresciuto ad ottobre del 10,1% (a settembre la crescita era stata del 10,7%). L'attività cargo, un importante indicatore del commercio e della ripresa economica, è aumentata lo scorso mese del 14,4%.
>> leggi di più

Apulia e piano industriale (gio, 25 nov 2010)
Apulia prontoprestito, società specializzata nei finanziamenti a lavoratori dipendenti del gruppo Veneto Banca, prevede di riportare il conto economico in positivo già nel 2011 grazie al recupero di redditività e ad un erogato (cessioni del quinto e delegazioni di pagamento) complessivo che, nel triennio al 2013, è stimato a EUR660 mln.
>> leggi di più

Total: possibile impianto in Qatar (gio, 25 nov 2010)
Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, la francese Total sarebbe in trattative con Qatar Petroleum per costruire un impianto petrochimico negli Emirati Arabi, il cui progetto prevede un investimento da USD6 mld.
>> leggi di più

Moody's su Italcementi (gio, 25 nov 2010)
L'agenzia Moody's ha abbassato il rating di lungo termine di Italcementi, Italcementi Finance e della controllata Ciments Francais a Baa3 ribadendo l'outlook stabile. Anche il rating di breve termine è stato abbassato a P-3. L'azione sul rating è stata promossa dalla performance più debole delle attese nel 2010, anche alla luce dei deboli dati emersi nel terzo trimestre.
>> leggi di più

Hana acquista Korea Exchange Bank (gio, 25 nov 2010)
La coreana Hana Financial Group ha annunciato l?acquisizione dal fondo statunitense Lone Star Funds di una quota di controllo nella Korea Exchange Bank per un controvalore di USD4,1 mld, e diventerà così il terzo gruppo finanziario del Paese dopo Woori Finance e KB Financial Group.
>> leggi di più

Finmeccanica: nuove commesse (gio, 25 nov 2010)
Attraverso la controllata Elsag Datamat, il gruppo Finmeccanica ha vinto commesse per un valore totale di EUR150 mln per la fornitura di sistemi e servizi informatici, con le Ferrovie dello Stato, il Comune di Milano e la Pubblica Amministrazione italiana, dove collegherà 355 sedi in 134 paesi nel mondo.
>> leggi di più

Risultati di Antofagasta (gio, 25 nov 2010)
Il gruppo minerario inglese Antofagasta ha riportato nei primi 9 mesi del 2010 ricavi in decisa crescita a USD3,168 mld (+56,9% sull?analogo periodo 2009). L'aumento riflette principalmente l'impatto dei prezzi più elevati del rame e del molibdeno, così come l'incremento dei volumi di vendita di rame. Progresso ancora più marcato per l'Ebitda che si è portato a quota USD1,957 mld (+73,6%).
>> leggi di più

Morgan Stanley su Tod's (gio, 25 nov 2010)
Gli analisti di Morgan Stanley hanno avviato la copertura su Tod's, indicando il giudizio Overweight ed un target price a EUR89.
>> leggi di più

Mediobanca: nuova banca in Tunisia ? (gio, 25 nov 2010)
Da fonti Reuters, Mediobanca starebbe lavorando a un progetto per una nuova banca d'affari a Tunisi in compartecipazione con istituzioni e imprenditori dell'area nordafricana e Middle East. La costituenda banca opererà nell'investment banking, nel private banking e nell'asset management. Mediobanca avrà circa il 30%, mentre l'imprenditore tunisino Slim Zarrouk sarà poco sopra questa quota. Al capitale parteciperanno anche altre istituzioni locali come Bia o Lafico con quote tra il 5 e il 10%. Il progetto attende le autorizzazioni di Bankitalia e della banca centrale tunisina.
>> leggi di più

Finmeccanica smentisce dimissioni AD (gio, 25 nov 2010)
In una nota il gruppo Finmeccanica ha smentito le possibili dimissioni del presidente e Ad Guarguaglini defindendo le relative indiscrezioni di stampa "destitutite di ogni fondamento".
>> leggi di più

Italia: sale fiducia imprese novembre (gio, 25 nov 2010)
La fiducia delle imprese calcolata da Isae è salita ancora a novembre in Italia, portandosi ai massimi da marzo 2008. L'indice al netto dei fattori stagionali è infatti salito a 101,6 pts da 100,1 (rivisto da 99,8) della lettura predcedente, superando le attese degli analisti ferme a 99,6 pts.
>> leggi di più

M&C in rialzo dopo salita De Benedetti (gio, 25 nov 2010)
Management e Capitali è in forte rialzo a Piazza Affari (al momento in rialzo di circa il 2% dopo la sospensione di ieri in attesa di un comunicato), toccando i massimi dell'anno dopo che ieri Carlo De Benedetti ha annunciato l'acquisto del 16,87% in mano al gruppo Tamburi e il successivo lancio di un'Opa obbligatoria a EUR0,215 per azione.
>> leggi di più

Francia, migliora fiducia consumatori (gio, 25 nov 2010)
In Francia il clima di fiducia tra i consumatori è migliorato a novembre per il quarto mese consecutivo, con l?indice in miglioramento a -32 pts da -34 di ottobre, superando le attese degli analisti per un dato di -33.
>> leggi di più

Terna: finanziamento dalla Bei (gio, 25 nov 2010)
Terna ha firmato un accordo con la Banca Europea di Investimenti (Bei) per un finanziamento da EUR300 mln.
>> leggi di più

Snam RG: Autorità approva tariffe (gio, 25 nov 2010)
L'Autorità per l'Energia elettrica e il Gas ha approvato le tariffe di stoccaggio per l'anno 2011. La Rab (Regulatory asset base), il valore del capitale investito netto, al 31 dicembre 2009 per l'attività di stoccaggio del gas naturale è fissata pari a EUR mld. Le tariffe per l'attività di stoccaggio relative al 2011 sono determinate sulla base di ricavi di riferimento riconosciuti pari a EUR359,4 mln.
>> leggi di più

Apertura poco mossa per le borse europee (gio, 25 nov 2010)
Apertura poco mossa per le principali borse europee nonostante la buona chiusura ieri di Wall Street (Dow Jones +1,37%, S&P500 +1,49%, Nasdaq100 +2,07%) e stamane delle piazze dell'Asia-Pacifico (Nikkei +0,50% mentre Hong Kong al momento guadagna circa lo 0,1%). Oggi si prospettano per i mercati del Vecchio Continente volumi contenuti a causa della festività del Thanksgiving Day (Ringraziamento) negli Stati Uniti. Attesi nel Regno Unito i risultati di Antofagasta.
>> leggi di più

Commodities: oro e petrolio (gio, 25 nov 2010)
Sul fronte delle commodities, il greggio Usa è poco variato in Asia a USD83,30 al barile, ma il mercato resta intonato negativamente a causa dei timori che accompagnano l'evolversi della crisi del debito dell'Area Euro. L?oro questa mattina viaggia in lieve calo in zona USD1.372,0 per oncia.
>> leggi di più

Macroeconomia (gio, 25 nov 2010)
Sul fronte macro, dopo il balzo messo a segno a sorpresa ieri dall'indice Ifo sul clima tra le imprese tedesche, Isae pubblica oggi il dato sulla fiducia delle imprese italiane in novembre, con attese per un lieve calo a 99,6 dal precedente 99,8. Il mese scorso l'indice ha toccato i massimi da maggio 2008, grazie soprattutto ai produttori beni d'investimento e intermedi. E' peggiorata invece la fiducia tra i produttori di beni di consumo. Negli Stati Uniti oggi i mercati restano chiusi per la festa del Ringraziamento. In Cina, l'avanzo corrente del paese è raddoppiato rispetto a un anno prima nel terzo trimestre portando il totale dei primi nove mesi a 204 mld, oltre la soglia del 4% del Pil che gli Stati Uniti hanno cercato senza successo di promuovere come obiettivo in sede G20. In Giappone, la crescita annua dell'export nipponico ha rallentato ancora in ottobre per l'ottavo mese consecutivo, appesantita dalla forza dello yen. Le esportazioni sono cresciute del 7,8% su anno in ottobre dopo il progresso del 10,4% messo a segno il mese precedente. L'export diretto in Europa è sceso dell'1,9% a ottobre, la prima flessione in quasi un anno.
>> leggi di più

Cambi: Eur/Usd poco mosso (gio, 25 nov 2010)
Sul mercato dei cambi, la moneta unica è poco variata sopra la soglia di 1,33, in lieve recupero dai minimi degli ultimi due mesi toccati ieri a 1,3281. In un mercato in cui predomina ancora l'avversione al rischio lo yen guadagna terreno su euro e dollaro.
>> leggi di più

Asia: Nikkei225 +0,50% (gio, 25 nov 2010)
In Asia, il Nikkei225 ha chiuso in rialzo dello 0,5% portandosi ai massimi da cinque mesi, sostenuto dalla domanda di investitori esteri e dal calo dello yen su dollaro. +0,77% al momento l?Hang Seng.
>> leggi di più

Wall Street in buon rialzo ieri (gio, 25 nov 2010)
Chiusura in deciso rialzo ieri per Wall Street, dopo che i dati macroeconomici Usa del primo pomeriggio hanno disegnato uno scenario tutto sommato favorevole per la più grande economia mondiale. Le richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione sono scese toccando il minimo dal 19 luglio 2008, vale a dire poco prima che la crisi si acuisse, mentre il Michigan confidence è migliorato a novembre toccando i massimi da giugno grazie ad un rafforzamento del mercato del lavoro e ai primi sconti praticati dai negozi retail. I nuovi ordini di beni durevoli sono invece scesi inaspettatamente in ottobre segnando il calo più ampio di circa due anni. Il Dow Jones e l?S&P500 sono saliti rispettivamente dell?1,37% e dell?1,49%, mentre il Nasdaq100 ha esteso i guadagni al 2,07%.
>> leggi di più

Borse europee attese in lieve rialzo (gio, 25 nov 2010)
Si prevee un avvio in lieve rialzo per le borse europee sulla scia del buon andamento di Wall Street che è stata sostenuta da dati macro positivi. Oggi si attendono scambi contenuti a causa della festività, Thanksgiving Day, negli Stati Uniti.
>> leggi di più

EuroStoxx50: chiusura +0,68% (mer, 24 nov 2010)
L?indice EuroStoxx50 termina le contrattazioni in rialzo dello 0,68%, con le borse europee ai massimi di seduta che beneficiano del buon andamento di Wall Street e di alcuni dati macro positivi sia in Area Euro che negli Stati Uniti. I maggiori rialzi vengono registrati da Bmw, Lvmh, Siemens, Vinci, Basf, Bayer, Daimler, Ing, Philips, Schneider e Unilever. In lettera invece Sap, Iberdrola, Alstom e Allianz.
>> leggi di più

Ftse Mib: chiusura -0,05% (mer, 24 nov 2010)
L?indice Ftse/Mib chiude la seduta poco mosso (-0,05%), non seguendo la scia delle principali borse europee che invece hanno accelerato al rialzo dopo la partenza positiva di Wall Street trainata dalla buona trimestrale di Tiffany. In rialzo Finmeccancia, Exor, Italcementi, Prysmian, Ansaldo, Autogrill, Fiat, Stm, Pirelli, Saipem e Tenaris. Negative Enel, Azimut, Eni, FonSai, Mediolanum e Unipol.
>> leggi di più

Cambi e commodities (mer, 24 nov 2010)
In chiusura dei mercati europei il camio Eur/Usd quota sotto 1,3370 mentre il petrolio Wti Usa scambia a USD83,1 al barile.
>> leggi di più

Trimestrale di Porsche (mer, 24 nov 2010)
Porsche ha chiuso il primo trimestre fiscale con un utile operativo in crescita a EUR395 mln rispetto a EUR52 mln dell?analogo periodo 2009, a fronte di vendite cresciute a EUR2,1 mln (+80%).
>> leggi di più

Usa: vendita nuove case sotto attese (mer, 24 nov 2010)
Negli Stati Uniti le vendite di nuove case si sono attestate ad ottobre a 283 mila unità, sotto le attese medie degli analisti che prevedevano un dato a 310 mila.
>> leggi di più

Usa: fiducia consumatori sopra attese (mer, 24 nov 2010)
Negli Stati Uniti il clima di fiducia tra i consumatori è migliorato in novembre toccando i massimi da giugno grazie a un rafforzamento del mercato del lavoro e ai primi sconti praticati dai negozi retail. L?indice elaborato dalla Michigan University è salito a 71,6 pts nella lettura finale da 67,7 di ottobre, supeando le attese medie degli analisti ferme a 69,5.
>> leggi di più

Ansaldo: contratto metro Copenaghen (mer, 24 nov 2010)
Ansaldo Sts (gruppo Finmeccanica) è stata scelta dalla municipalità di Copenaghen quale "preferred bidder" per la costruzione della nuova metro. Il valore del contratto dovrebbe essere, per la parte relativa al segnalamento che riguarda il gruppo, superiore ai EUR500 mln. I lavori per l'espansione della metro di Copenhagen, che comprende la costruzione di 17 nuove stazioni, dovrebbero essere completati entro il 2018.
>> leggi di più

Trimestrale di Tiffany (mer, 24 nov 2010)
Tiffany ha chiuso il terzo trimestre 2010 con profitti saliti a USD55,1 mln (43 cents per azione) a fronte di un fatturato attestatosi a USD681,7 mln, sopra i USD650 mld del consensus. La società newyorchese per l?intero esercizio vede l?Eps nel range USD2,72-2,77 rispetto ai precedenti USD2,6-2,65.
>> leggi di più

Apertura in rialo per Wall Street (mer, 24 nov 2010)
Apertura positiva per gli indici di Wall Street: Dow Jones +0,37%, S&P500 +0,51% e Nasdaq +1,04%.
>> leggi di più

Usa: beni durevoli e sussidi disoccup. (mer, 24 nov 2010)
Negli Stati Uniti gli ordini di beni durevoli hanno mostrato ad ottobre una flessione del 3,3% dal +5% di settembre (ben sotto le attese di +0,1%). Le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione hanno mostrato un calo a 407 mila dalle precedenti 439 mila (consensus 435 mila).
>> leggi di più

Deere & Co debole su outlook 2011 (mer, 24 nov 2010)
Deere & Co è in calo nel preborsa dopo che l'utile per azione del quarto trimestre fiscale ha sì battuto le attese (USD1,07 contro USD0,95), ma le previsioni sul 2011 hanno deluso Wall Street.
>> leggi di più

Alitalia su Air France (mer, 24 nov 2010)
Il presidente di Alitalia, Roberto Colaninno, ha dichiarato di non escludere una fusione con Air France.
>> leggi di più

Thales taglia 1.500 posti (mer, 24 nov 2010)
Il gruppo francese di tecnologia per la difesa ed i trasporti Thales ha annunciato che avvierà trattative con le parti sociali per gestire il taglio di 1500 posti di lavoro, a seguito della debolezza riscontrata nei suoi mercati domestici.
>> leggi di più

Fitch su Fondiaria Sai (mer, 24 nov 2010)
L?agenzia Fitch comunica di aver posto in 'rating watch' con implicazioni negative la propria valutazione di 'BBB' sull'emittente Fondiaria Sai sui timori di necessità di nuovo capitale per sostenere i coefficienti patrimoniali.
>> leggi di più

Italia: calano vendite al dettaglio (mer, 24 nov 2010)
Secondo i dati Istat, in settembre le vendite al dettaglio sono diminuite dello 0,2% su mese ed aumentato dello 0,3% su base annuale. In agosto le stesse avevano registrato un aumento mensile dello 0,1% (rivisto da invariato) e dello 0,8% su anno (da +0,3%).
>> leggi di più

Eni: nuovo contratto in Ecuador (mer, 24 nov 2010)
Eni ha firmato con il governo dell'Ecuador il nuovo contratto di servizio per il campo di Villano, che attualmente produce circa 18.000 barili di greggio al giorno. L?accordo sarà valido sino al 2023 ed Eni prevede di recuperare dal campo un totale di 50 mln di barili.
>> leggi di più

Rolls-Royce: nuovo accordo con Emirates (mer, 24 nov 2010)
Rolls-Royce si è aggiudicata un nuovo contratto per un controvalore di circa USD1,2 mld con Emirates, di tipo ?totalcare?, per parte della flotta della compagnia aerea.
>> leggi di più

Moody's su Assicurazioni Italia (mer, 24 nov 2010)
Moody's ha cambiato l'outlook sul settore assicurativo Danni in Italia da Negativo a Stabile grazie all'inversione del ciclo del settore auto nel 2010 e all'aspettativa che il settore torni ad una redditività tecnica dal 2011. L'outlook sul settore Vita resta invece Negativo sull'aspettativa che lo scenario dei tassi bassi rimanga invariato a lungo.
>> leggi di più

E.On verso vendita quota Gazprom ? (mer, 24 nov 2010)
Da fonte Reuters, Vladimir Putin venerdì potrebbe discutere con il cancelliere tedesco Angela Merkel l'eventuale vendita della quota del 3,5% detenuta da E.On Ruhrgas in Gazprom alla banca statale russa VEB, che agli attuali prezzi di mercato vale circa USD4,5 mld.
>> leggi di più

Draka avvia colloqui con cinese Xinmao (mer, 24 nov 2010)
A qualche giorno di distanza dall'offerta presentata dall'italiana Prysmian, il gruppo olandese Draka ha annunciato di avere avviato i colloqui con Xinmao. Quest'ultima ha intenzione di lanciare un offerta pubblica su Draka pari a EUR20,5 in contanti per ogni azione ordinaria in circolazione.
>> leggi di più

VIDEO DIRETTA MERCATI (mer, 24 nov 2010)
Su www.direttamercati.it è disponibile il VIDEO sull'apertura delle borse europee, con l'agenda macro ed i principali market mover della giornata.
>> leggi di più

Regno Unito: dati sul Pil (mer, 24 nov 2010)
Nel Regno Unito il prodotto interno lordo del terzo trimestre 2010 è stato confermato in rialzo dello 0,8% (+2,8% a/a), confermando la prima letttura.
>> leggi di più

Germania: sale indice Ifo (mer, 24 nov 2010)
In Germania l'indice Ifo sul clima di fiducia tra le imprese tedesche è migliorato a 109,3 pts in novembre, sorprendendo le attese che lo indicavano in calo a 107,4 dopo il 107,6 di ottobre.
>> leggi di più

Fiat Iveco: interesse pre Santana Motors (mer, 24 nov 2010)
Secondo Il Sole 24 Ore, Iveco starebbe valutando il dossier per l'acquisto del costruttore spagnolo di autoveicoli 4X4 e militari, Santana Motor. Le opzioni per la società iberica da tempo in crisi sono la chiusura o un accordo con un partner estero. In quest'ultimo caso, oltre alla società del gruppo Fiat che già collabora con Santana, sarebbero interessati anche i russi di Sagaz.
>> leggi di più

Telecom Italia: (mer, 24 nov 2010)
Telecom Italia ha chiesto un finanziamento di EUR250 mln alla Bei per il piano di investimenti da EUR581 mln nella banda larga.
>> leggi di più

Enel: invstimenti in America Latina (mer, 24 nov 2010)
L?Ad Conti, che ieri ha incontrato il presidente columbiano Santos, ha dichiarato che Enel investirà USD5 mld in America Latina entro il 2014.
>> leggi di più

Avvio incerto dopo S&P's (mer, 24 nov 2010)
Avvio misto/lieve calo per le borse europee complice il close negativo di Wall Street (Dow Jones -1,27%, S&P500 -1,43%, Nasdaq100 -1,59%) e di Tokyo (-0,84%) e soprattutto in scia al permanere delle tensioni legate ai bombardamenti su un'isola della Corea del Sud e con l'acuirsi della preoccupazione per il rischio sovrano nell'area euro dopo che l'agenzia Standard & Poor's ha tagliato il rating sull'indebitamento a lungo termine dell'Irlanda, abbassandolo da 'AA-' ad 'A', a causa della probabilità che il governo di Dublino possa ricorrere a prestiti in misura maggiore di quanto in precedenza valutato. Sul fronte societario, prima dell?apertura di Wall Street attesi i conti di Tiffany&Co. relativi al 3Q.
>> leggi di più

Agenda macro (mer, 24 nov 2010)
Numerosi i dati macro in agenda oggi: le vendite al dettaglio in Italia, l?indice Ifo in Germania, il Pil nel Regno Unito, gli ordinativi industriali in Arera Euro, e negli Stati Uniti gli ordini di bni durevoli, l?indice di fiducia della Michigan University, la vendita di nuove case e le richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione anticipate ad oggi per la festività del Ringraziamento di domani.
>> leggi di più

Commodities: oro e petrolio in salita (mer, 24 nov 2010)
Sul fronte delle commodities, negli ultimi scambi sulla piazza asiatica i derivati sul greggio viaggiano in lieve rialzo verso gli USD82,0 al barile. L?oro questa mattina si mantiene in zona USD1.375,0 per oncia, consevando i rialzi dei giorni scorsi.
>> leggi di più

Cambi: Eur/Usd a 1,34 (mer, 24 nov 2010)
Sul mercato dei cambi, l'euro si è leggermente ripreso dal minimo di 2 mesi sul dollaro in area 1,3350 dopo le massicce vendite di ieri sulla scia delle preoccupazioni per la situazione debitoria della Zona Euro e per le tensioni in Corea. Il fatto che la moneta unica non sia scesa ulteriomente da questi livelli dopo la riduzione del rating irlandese da parte di S&P's nella notte potrebbe voler dire che la discesa dell?euro è terminata per il momento. Intorno alle 08:40 l?Eur/Usd scambia intorno a 1,34, mentre lo yen scambia a 111,35 sull?euro e a 83,10 sul dollaro.
>> leggi di più

Cina su inflazione (mer, 24 nov 2010)
La Cina potrebbe alzare il suo taget per l'inflazione del 2011 al 4% dal 3%, riporta il China Business News oggi citando una fonte vicino al governo. Quest'anno il taget è stato ampiamente sorpassato dopo un Cpi al 4,4% di ottobre.
>> leggi di più

Irlanda: aggiornamento (mer, 24 nov 2010)
Il governo irlandese espliciterà oggi in che modo intende tagliare i EUR15,0 mld programmati nei prossimi 4 anni, con la possibilità di EUR5,0 mld di aumenti di tasse, mentre si fa accesa la discussione politica al suo interno tanto che c'è la probabiltà che il primo ministro Brian Cowen non riesca a stare al suo posto.
>> leggi di più

S&P's su Irlanda (mer, 24 nov 2010)
S&P's nella notte ha abbassato il rating a lungo termine dell'Irlanda a 'A' da 'AA' ed ha messo il debito sia a lunga sia a breve sotto creditwatch negativo. L'agenzia di rating ha inoltre detto che ulteriori tagli di rating saranno possibili in relazione all'efficacia dell'accordo Eu-Fmi o del budget 2011.
>> leggi di più

Borse Europa attese positive (mer, 24 nov 2010)
Si prevede un avvio in rialzo per le borse europee dopo la debacle dei giorni scorsi, con i titoli dell'industria estrattiva che dovrebbero trovare sostegno nell'apprezzamento di metalli e altre materie prime. I listini del Vecchio Continente sono piombati ai minimi delle ultime sei settimane ieri, penalizzati dai timori di contagio dalla crisi del debito irlandese e dall'acuirsi delle tensioni fra le due Coree.
>> leggi di più

Asia: Nikkei225 -0,84%, Hang Seng bene (mer, 24 nov 2010)
In Asia, il Nikkei225 ha lasciato sul terreno lo 0,84% sul permanere delle tensioni coreane e con l'acuirsi della preoccupazione per il rischio sovrano nell'Area Euro, riuscendo tuttavia a chiudere sopra il livello cruciale dei 10.000 pts sostenuto da acquisti motivati dalla frenata dello yen contro dollaro. +0,65% al momento l?Hang Seng.
>> leggi di più

Eni integra attività di trading (mer, 24 nov 2010)
Eni ha comunicato in una nota l'integrazione di tutte le attività di trading in un'unica società, Eni Trading & Shipping.
>> leggi di più

Terna: accordo collegamento Montenegro (mer, 24 nov 2010)
Terna ha sottoscritto l?accordo definitivo per la partnership strategica con l?operatore di trasmissione locale CrnoGorski Elektroprenosni Sistem e lo Stato del Montenegro (in qualità di socio di maggioranza di Cges) per il primo ?ponte elettrico? sottomarino con i Balcani, grazie al quale sarà possibile importare energia verde per lo più idroelettrica. L?investimento della società italiana ammonterà a EUR760,0 mln. L?accordo prevede inoltre l?ingresso di Terna nell?azionariato di Cges con una quota del 22%.
>> leggi di più

Fed sul mercato del lavoro (mer, 24 nov 2010)
Dalle minutes della Fed sono emerse cattive notizie per il mondo del lavoro, visto che è stato rivisto al rialzo il tasso di disoccupazione per quest?anno e per i prossimi due. Nel 2010 si prevede un tasso di disoccupazione tra il 9,5% e il 9,7% rspetto all?intervallo indicato a giugno scorso tra il 9,2% e il 9,5%. Nel 2011 si avrà un dato racchiuso tra l?8,9% e il 9,1%, al di sopra della stima precedente pari a 8,3%-8,7% Per l?anno successivo la previsione è stata rivista da 7,1%-7,5% a 7,7%-8,2%, per poi passare al 2013 quando il tasso di disoccupazione sarà ancora su livelli elevati, compresi tra il 6,9% e il 7,4%. Nei verbali si legge inoltre che secondo alcuni membri della Fed ci vorranno anche più di sei anni pechè si possa assistere ad un ritorno su livelli normali del tasso di disoccupazione.
>> leggi di più

Fed su inflazione (mer, 24 nov 2010)
Sul fronte dell?inflazione, la Fed si aspetta che si rimanga al di sotto dei target fino al 2013, e nel dettaglio il dato ?core?, depurato cioè delle componenti più volatili quali alimentari ed energia, dovrebbe attestarsi tra lo 0,9% e l?1,6% nel 2011, per poi salire tra l?1% e l?1,6% l?anno successivo, fino ad arrivare all?1,1%-2% nel 2013.
>> leggi di più

Fed rivede al ribasso stime su Pil (mer, 24 nov 2010)
La Fed ha rivisto al ribasso le proprie stime sul Pil americano. Per quest?anno le attese parlano ora di una crescita del Pil compresa tra il 2,4% e il 2,5%, rispetto all?indicazione di giugno scorso racchiusa tra il 3% e il 3,5%. Nel 2011 la ripresa si dovrebbe irrobustire, tanto che si prevede un rialzo del Pil tra il 3,3% e il 3,6%, sempre però al di sotto del 3,9% pronosticato alla fine del primo semestre di quest?anno. Nel 2012 si dovrebbe assistere ad una crescita nel range 3,6%-4,5%, simile a quello indicato per il 2013 pari ad un intervallo 3,5%-4,6%.
>> leggi di più

Minute della Fed: dettagli (mer, 24 nov 2010)
In Usa, dalle minutes del FOMC relative all?ultima riunione di politica monetaria emerge che la ripresa economica negli ultimi mesi è andata avanti ad un ritmo modesto, con miglioramenti solo lievi per il mercato del lavoro, in uno scenario di bassa inflazione. I membri del FOMC sono concordi nell?affermare che la congiuntura si riprenderà gradualmente, mentre non c?è unanimità sui rischi per l?outlook economico, visto che per alcuni sono sostanzialmente bilanciati, mentre per altri sono più al ribasso. Nella riunione del 2 e 3 novembre inoltre, la Banca Centrale americana non si è trovata d?accordo sull?adozione di nuove misure di sostegno alla crescita, anche se la maggior parte ha finito per individuare nelle stesse più benefici che rischi, vista la situazione attuale. Gran parte dei membri del FOMC ritiene che le nuove misure di quantitative easing avranno l?effetto di esercitare pressioni al ribasso sui tassi di interesse a lunga scadenza, aumentando i prezzi degli asset, senza escludere per alcuni un?eventuale flessione del dollaro. Questi cambiamenti però dovrebbero favorire una ripresa più sostenuta non solo del mercato del lavoro ma anche della poduzione, agevolando nel tempo un ritorno dell?inflazione sui livelli desiderati. Nel complesso permangono non poche perplessità sulle prospettive della crescita economica, tanto che la Federal Reserve ha rivisto al ribasso le stime sul Pil, aumentando al contempo quelle sulla disoccupazione.
>> leggi di più

News Corp. su Wireless Generation (mer, 24 nov 2010)
News Corp. ha ceduto oltre il 3% ieri dopo che dal Wall Street Journal ha raggiunto un accordo per l?acquisizione di Wireless Generation, a fronte di un esborso di USD360,0 mln per cassa, per una partecipazione del 90%.
>> leggi di più

Titoli Usa: tiene solo HP (mer, 24 nov 2010)
In Usa, tra i titoli del Dow Jones l?unico a chiudere in controtendenza è stato Hewlett-Packard che è salito dell?1,41% sulla scia dei risultati trimestrali sopra le attese sia sul fronte degli utili sia sul fronte del fatturato ed ha presentato un outlook per il trimestre in corso migliore delle attese. Tra i finanziari American Express ha ceduto lo 0,4%, mentre Bank of America e JP Morgan sono scese rispettivamente dell?1,59% e del 2,03%. In rosso i petroliferi con Exxon Mobil e Chevron che hanno terminato gli scambi in calo dell?1,77% e dell?1,95%, mentre nel settore delle materie prime ha perso quota anche Alcoa con una correzione dell?1,35%. Tra i tecnologici, in flessione di quasi due punti Apple e eBay, mentre Yahoo! ha ceduto il 2,54%.
>> leggi di più

Wall Street in calo ma sopra minimi (mer, 24 nov 2010)
Chiusura in calo per Wall Street, seppur sopra i minimi intraday, nonostante le indicazioni positive arrivate dal fronte macro. Prima dell?avvio degli scambi è stato diffuso il dato relativo alla seconda lettura del Pil del terzo trimestre che ha evidenziato una variazione positiva del 2,5%, in crescita rispetto al 2% dell?indicazione preliminare e al di sopra del 2,4% stimato dagli analisti. Buone indicazioni anche dalle vendite di case esistenti, che ad ottobre sono calate meno del previsto a 4,43 mln di unità, in flessione del 2,2%, battendo le previsioni del mercato che avevano messo in conto una discesa più marcata a 4,2 mln. A deprimere il sentiment degli operatori sono state le tensioni in Corea e le novità comunicate dalla Fed, che ha confermato il ritmo moderato della ripresa, tagliando al ribasso le stime sulla crescita economica a stelle e strisce. La Banca Centrale ha inoltre rivisto verso l?alto le previsioni sul tasso di disoccupazione, per il quale saranno necessari più di sei anni per assistere ad un ritorno su livelli considerati normali. Il Dow Jones e l?S&P500 sono scesi rispettivamente dell?1,27% e dell?1,43%, mentre il Nasdaq Composite ha ceduto l?1,46%.
>> leggi di più

EuroStoxx50: chiusura -0.12% (ven, 25 lug 2008)
L?indice EuroStoxx50 chiude la seduta poco mosso (-0,12%) recuperando dai minimi di giornata grazie ai buoni dati macro Usa relativi a beni durevoli, fiducia Michigan e vendita di nuove case. Miglior performance per Danone (+6%) dopo aver alzato la guidance 2008. Bene anche Bayer, E.On, Saint-Gobain, Siemens, Total, Nokia, Renault e Vinci. Forti ribassi invece per Aegon, Ing, Munich RE, Axa e Fortis.
>> leggi di più

S&P/Mib: chiusura invariata (ven, 25 lug 2008)
L'indice S&P/Mib termina gli scambi invariato (-0,01%), azzerando il trend negativo dopo l?uscita nel pomeriggio di dati macro Usa positivi. Miglior performance per Fiat (+3,62%) dopo essere stata anche sospesa al rialzo. Ottimi rialzi anche per Eni, Saipem, Italcementi, Stm e Autogrill. Negative invece FonSai, Telecom, Alleanza, Prysmian, Ubi Banca, Intesa SP e Unipol.
>> leggi di più

Trimestrale di Sorin (ven, 25 lug 2008)
Sorin termina il 2Q08 con risultato operativo a EUR20,8 mln rispetto al rosso di EUR28,4 mln del 2Q07, a fronte di ricavi aumentati a EUR196,3 mln (+1,9%). Il gruppo ha conferma gli obiettivi per il 2008.
>> leggi di più

Usa: dati su vendita case (ven, 25 lug 2008)
Negli Usa le vendite di nuove case sono scese a giungo a 530.000 unità (-0,6% sul mese precedente), superiore alle attese di 500.000. La mediana del prezzo di vendita per una casa nuova è calata a USD230.900 (-2% rispetto a giungo 2007).
>> leggi di più

Usa: fiducia cons. Michigan sopra attese (ven, 25 lug 2008)
Negli Stati Uniti l?indice di fiducia dei consumatori elaborato dall'Università del Michigan è risultato a luglio pari a 61,2 pts, il massimo dallo scorso aprile, rispetto a 56,4 del mese precedente, risultando superiore alle stime degli economisti che si attendevano una conferma del dato di giugno. Il sottoindice relativo alle condizioni attuali si è attestato a 73,1 da 67,6, sopra le attese di 67,5 segnando il miglior risultato dall'ottobre 2006.
>> leggi di più

Dresdner su Bulgari (ven, 25 lug 2008)
Gli analisti di Dresdner hanno tagliato il target price di Bulgari da EUR8,35 a EUR7,05 confermando il giudizio Hold.
>> leggi di più

Trimestrale di Edison (ven, 25 lug 2008)
Edison ha chiuso il 1H08 con un utile netto in calo a EUR102 mln (-60,2% rispetto al 1H07) e un Mol di EUR809 mld (-10,5%). Pesano sull?utile agli accantonamenti di EUR40 mln legati a contenziosi fiscali e gli effetti del decreto legge Robin Hood Tax che ha determinato un impatto negativo di EUR101 mln (EUR72 mln per imposte differite ed EUR29 mln per le imposte correnti). Il fatturato è di poco superiore a EUR5 mld (+23,5%). Edison conferma le previsioni sui risultati 2008 in linea con quelli dell'anno precedente.
>> leggi di più

Wall Street apre positiva (ven, 25 lug 2008)
Apertura positiva per Wall Street, con il Nasdaq100 in rialzo dello 0,49%, mentre il Dow Jones e l'S&P500 salgono rispettivamente dello 0,16% e dello 0,17%.
>> leggi di più

Trimestrale in calo per Black&Decker (ven, 25 lug 2008)
Black&Decker ha chiuso il 2Q08 con un utile netto in calo a USD96,7 mln (Eps di USD1,58 dollari) rispetto a EUR118 mln del 2Q07 (USD1,75). In calo anche il fatturato attestatosi a USD1,6 mld (-3%). B&D stima per l'intero 2008 un utile per azione nel range USD5,25-USD5,45.
>> leggi di più

Usa: ordini beni durevoli giugno +0,8% (ven, 25 lug 2008)
Negli Stati Uniti gli ordinativi di beni durevoli a giugno hanno registrato un aumento dello 0,8% m/m (+2% escluso i trasporti) contro attese che stimavano una flessione dello 0,3% (-0,9%).
>> leggi di più

Morgan Stanley su Enel (ven, 25 lug 2008)
Gli analisti di Morgan Stanley hanno alzato il giudizio su Enel a Equalweight da Underweight e alzato il target price a EUR7,5. Secondo il broker il titolo tratta a sconto del 15% rispetto al settore, alle stime di Ev/Ebitda 2009 e del 37% rispetto al Price/Earning.
>> leggi di più

Profit warning su 2Q per Munich Re (ven, 25 lug 2008)
In una nota, Munich Re, il secondo gruppo mondiale di riassicurazione, ha comunicato di aver rivisto al ribasso le proprie stime, spiegando che la turbolenza dei mercati globali colpirà gli utili e i risultati del secondo trimestre provocando per l?intero 2008 un profitto inferiore alle attese: i profitti per l?intero anno saranno inferiori alla precedente stima di EUR3-EUR3,4 mld, pur mantenendosi superiore a EUR2 mld. Munich Re ha tuttavia rassicurato che i suoi obiettivi a lungo termine non verranno influenzati dal profit warning odierno. Il titolo è in calo di oltre il 10% alla borsa di Francoforte.
>> leggi di più

Infineon: trimestrale oltre le attese (ven, 25 lug 2008)
Infineon, primo produttore europeo di chip per il settore auto, ha chiuso il 2Q08 con un utile operativo ?core? salito a EUR71 mln (rispetto ad attese di EUR49 mln) a fronte di un fatturato, esclusa la divisione Qimonda, di EUR1,029 mld (EUR1,02 mld). Infineon ha annunciato un taglio del personale del 10% (pari a 3.000 unità) per le difficili condizioni del mercato, puntando così a risparmiare EUR200 mln l'anno. Il titolo guadagna circa il 4% alla borsa di Francoforte.
>> leggi di più

Citigroup su banche italiane (ven, 25 lug 2008)
Gli analisti di Citigroup hanno tagliato il target price di diverse banche italiane: Popolare di Milano, Banco Popolare, Intesa Sanpaolo e Banca MPS. Secondo uno studio Citigroup, il peggio della crisi creditizia potrebbe realizzarsi dal 2009 in poi, la qualità delle banche italiane rimane solida nonostante il rallentamento economico, ma questa potrebbe essere una prospettiva a breve termine. Per Citi, infine, Intesa Sanpaolo e Ubi Banca rappresentano i bancari più difensivi.
>> leggi di più

Regno Unito: dati Pil 2Q08 (ven, 25 lug 2008)
Nel Regno Unito il Pil è cresciuto dello 0,2% q/q (+1,6% su base annua), in linea con le attese degli analisti. Si tratta del più basso tasso di crescita degli ultimi 3 anni.
>> leggi di più

Eurozona: M3 rallenta la crescita a 9,5% (ven, 25 lug 2008)
La Bce comuncia che nel mese di giugno il tasso di crescita dell'offerta monetaria M3 nell?Area Euro è risultato pari a 9,5% da 10% di maggio, rispetto ad una previsione di 10,3%. La media mobile di M3 nel 2Q08 ha segnato un rallentamento a 9,9% da 10,1% rispetto al 1Q. Sempre a giugno i prestiti al settore privato sono aumentati al ritmo di 9,8% da 10,5% di maggio (10,1% le attese).
>> leggi di più

In evidenza Omnia Networks (ven, 25 lug 2008)
Ottimo balzo ieri per Omnia Networks (+22,73%) grazie ad un accordo industriale con il gruppo Vrway per la commercializzazione e la distribuzione di prodotti e servizi di comunicazione multimediale Vrway. Questa mattina il titolo ha aperto in calo del 6%.
>> leggi di più

BNP su Brembo (ven, 25 lug 2008)
Gli analisti di BNP Paribas hanno avviato la copertura su Brembo con target price di EUR6,8 e giudizio Underperform.
>> leggi di più

Prosegue trend positivo di Risanamento (ven, 25 lug 2008)
Ancora una seduta positiva per Risanamento (+4,82% con punte a +12%), sulle notizie di stampa secondo cui la società immobiliare Tishman Speyer sarebbe in contatto con l?azienda italiana per l?acquisizione del grattacielo di New York ad un prezzo intorno ai USD400 mln, superiore rispetto ai USD375 mln pagati l?agosto scorso da Risanamento per l?acquisto dell?immobile. Questa mattina alle 09:45 il titolo sale del 4,06% a EUR1,359.
>> leggi di più

Macroeconomia (ven, 25 lug 2008)
Dopo la raffica di dati macro di ieri che hanno confermato la debolezza dell'economia anche in Eurozona, oggi viene diffuso il dato sulla crescita di moneta M3 per la quale le attese sono per una crescita annua in rallentamento a 10,3% da 10,5%. Attesi anche negli Usa importanti dati macro: ordinativi di beni durevoli, Michigan e vendita di nuove case. Il Cpi core giapponese di giugno si è attestato all?1,9% tendenziale, in linea con le attese, e al 2% per il dato generale. Cambio Eur/Usd intorno a 1,57 mentre il petrolio Wti scambia a quasi USD126 al barile.
>> leggi di più

Apertura negativa per borse europee (ven, 25 lug 2008)
Apertura negativa per le borse europee dopo la chiusura in forte lettera di Wall Street (Dow Jones -2,43%, S&P500 -2,31% e Nasdaq100 -1,55%) e stamane delle principali piazze asiatiche (Nikkei -1,97% e Hang Seng al momento -1,90%). I dati macro diffusi ieri negli Usa hanno evidenziato la debolezza del mercato del lavoro e di quello immobiliare, ricordando ancora una volta agli investitori la fragilità dell'economia globale. Attesi oggi in Italia i CdA sulla semestrale di Edison e quelli preliminari di Unipol, mentre all'estero sono in uscita le trimestrali di Infineon, Acciona, Endesa, Dior, Exxon e Mbia. Sempre oggi debutta all'Expandi di Piazza Affari la matricola TerniEnergia.
>> leggi di più

EuroStoxx50: chiusura -1,15% (gio, 24 lug 2008)
L?indice EuroStoxx50 termina la seduta in calo dell?1,15% peggiorando nel pomeriggio dopo i negativi dati Usa sulla vendita di case esistenti. Peggior titolo Daimler che perde oltre il 10% dopo una trimestrale che segna utili in calo del 25% ed il taglio delle stime per l?intero 2008. Perdono oltre il 2% anche i petroliferi, ArcelorMittal, Carrefour e Iberdrola. Positive invece Nokia, Vivendi e diversi telefonici.
>> leggi di più

S&P/Mib: chiusura -0,61 (gio, 24 lug 2008)
L'indice S&P/Mib chiude gli scambi con un ribasso dello 0,61%, in linea con le altre borse europee, penalizzati dai petroliferi a causa della discesa dei prezzi del greggio (Eni -2,38% e Saipem -4,5%). Forte calo del settore auto (Fiat -4,89%) penalizzato dai dati negativi di Daimler e Ford, e costruzioni (Buzzi, Impregilo e Italcementi cedono intorno al 5%). Positiva invece Telecom (+1,81%) e Intesa Sanpaolo (+3,34%) dopo i buoni risultati di stamane di Credit Suisse.
>> leggi di più

Contratto in Usa per Trevi (gio, 24 lug 2008)
La joint venture fra Treviicos e Soletanche Banchy (gruppo Vinci) si è aggiudicata un contratto da USD341,4 mld con il distretto di Nashville del Corpo degli Ingegneri degli Stati Uniti per il ripristino della diga di Wolf Creek in Kentucky.
>> leggi di più

Usa: sotto le attese le vendite di case (gio, 24 lug 2008)
In Usa, a giugno le vendite di case esistenti sono calate del 2,6% dopo il rimbalzo del 2,0% di maggio, attestandosi a un tasso annuo pari a 4,86 milioni di unità. Il dato è inferiore rispetto alle attese medie egli analisti che erano per un tasso annuo di 4,93 milioni.
>> leggi di più

Edf e Centrica su British Energy (gio, 24 lug 2008)
Secondo quanto riportato dal sito web della BBC, Electricite de France e la utility britannica Centrica acquisteranno l'azienda nucleare British Energy per oltre GBP12 mld. Al momento BE guadagna oltre il 6% alla borsa di Londra.
>> leggi di più

Buona trimestrale per Amazon (gio, 24 lug 2008)
Ottimo rialzo per Amazon.com (al momento guadagna oltre 10% al Nyse) spinta dai buoni risultati del 2Q08 che hanno evidenziato utili pari a USD158 mln (+102% rispetto al 2Q07) a fronte di un fatturato di USD4,06 mld (+41%). Per il trimestre in corso, la società stima un giro d'affari compreso tra USD4,4-USD4,425 mld.
>> leggi di più

Trimestrale di Banca Ifis (gio, 24 lug 2008)
Banca Ifis chiude il 2Q08 con un utile netto di EUR6,6 mln ed un margine di intermediazione a EUR17,3 mln (entrambi +40% rispetto al 2Q07).
>> leggi di più

Usa: dati sussidi disoccupazione (gio, 24 lug 2008)
Negli Stati Uniti le richieste settimanali di sussidi alla diosccupazione si attestano a quota 406mila, +34mila sul dato precedente, e rispetto ad attese di 376mila.
>> leggi di più

Trimestrale di Beni Stabili (gio, 24 lug 2008)
Beni Stabili archivia il 1H08 con un utile netto di gruppo di EUR63,3 mln (+6,4% rispetto al 1H07) ed un risultato operativo di EUR176,5 mln (+11,4%). Il valore complessivo del portafoglio immobiliare risulta pari a EUR4,589 mld (da EUR4,477 di fine 2007.
>> leggi di più

Ford in forte perdita in 2Q (gio, 24 lug 2008)
In una nota la casa automobilistica americana Ford ha annunciato i risultati del 2Q08 con perdite nette per USD8,7 mln (pari a USD3,88 per azione, USD0,62 escludendo le poste non ricorrenti) a fronte di un fatturato di USD38,6 mld contro attese di USD34,8 mld. In calo di vendite di pickup e SUV in Nordamerica, mentre a breve entreranno in produzione nuovi veicoli di dimensioni piccole per far fronte ai prezzi alti del carburante.
>> leggi di più

Pirelli vista da Kepler (gio, 24 lug 2008)
Kepler ha declassato Pirelli a Hold da Buy riducendo il target price a EUR0,46 da EUR0,66. Alle 13:15 Pirelli cede il 2,11% a EUR0,4185.
>> leggi di più

Renault in calo dopo risultati (gio, 24 lug 2008)
Renault, sesta casa automobilistica europea, ha chiuso il 1H08 con risultati superiori alle attese, con margini saliti al 4,1% (consensus a 4%) dal 3,4% dello stesso periodo dell?anno precedente. Il risultato netto è di EUR1,46 mld, mentre il fatturato si è attestato a EUR20,94 mld. Per il 2008 il gruppo ha confermato un margine del 4,5% avvertendo però che se il calo del mercato europeo fosse superiore alle attese attuali questa percentuale potrebbe scendere. Ridotte le attese di vendita per gli autoveicoli di 300.000 unità a 3 milioni per il 2008. In questo contesto, Renault ha annunciato nuove misure di riduzione dei costi, tra cui il taglio di investimenti e spese di R&S per EUR450 mln nel 2009 e EUR500 mln nel 2010, il blocco delle assunzioni ed un programma di uscite volontarie in Europa. Alle 12:45 il titolo cede oltre il 5% a EUR54,83.
>> leggi di più

Microsoft: lascia Johnson (gio, 24 lug 2008)
Microsoft ha annunciato che Kevin Johnson, che in qualità di presidente della maggiore divisione business della compagnia ha condotto le trattative per l'acquisizione di Yahoo!, lascerà la società per ricoprire il ruolo di amministratore delegato a Juniper Networks. La divisione guidata da Johnson - piattaforme e servizi - verrà scissa in due gruppi, uno focalizzato sul sistema operativo Windows e l'altro sulla ricerca online e altri servizi Internet.
>> leggi di più

Telecom: no nuovo piano in CdA 8 agosto (gio, 24 lug 2008)
Da fonte Reuters, Telecom Italia smentisce che al prossimo CdA dell?8 agosto si possa discutere di un nuovo piano industriale o un aggiornamento di quello in vigore.
>> leggi di più

Saipem: contratti in Arabia e Nigeria (gio, 24 lug 2008)
Saipem si è aggiudicata un contratto con la compagnia saudita Saudi Aramco per la realizzazione di impianti per la separazione di olio gas nel giacimento di Manifa e altri interventi negli impianti che Aramco controlla in Nigeria. Il valore dell'accordo è pari a circa EUR1,6 mld. Il contratto rientra nel programma di incremento della capacità produttiva dell'Arabia Saudiata di 900.000 barili di petrolio al giorno.
>> leggi di più

Gas Natural su Union Fenosa (gio, 24 lug 2008)
Gas Natural ha dichiarato di essere in trattativa con il gruppo di costruzioni spagnolo Acs per l'acquisto della quota del 45% del capitale del gruppo elettrico Union Fenosa. Da stampa, la società potrebbe lanciare un'offerta per entrare in possesso anche della quota restante del capitale. L'intero affare, del valore di circa EUR13 mld, rappresenterebbe il terzo tentativo del gruppo di creare un colosso iberico dell'energia, dopo i falliti tentativi di acquisire Iberdrola e Endesa.
>> leggi di più

Nokia-Qualcomm: accordo (gio, 24 lug 2008)
Qualcomm e Nokia hanno raggiunto un accordo su brevetti e royalty per i prossimi 15 anni, mettendo fine ad una lunga battaglia legale durata tre anni in tre continenti. Nokia, il principale produttore al mondo di cellulari, si è detto d'accordo ad un pagamento anticipato e a pagare royalty alla società di chip Usa, eliminando i pagamenti per singolo telefono. L'accordo copre le tecnologie di telefonia mobile più usate al mondo e alcune di quelle emergenti, considerate chiave. Le due società non hanno rivelato gli specifici dettagli finanziari, anche se alcuni analisti vedono Nokia come il vincitore. Nokia ha fatto pressione su Qualcomm per una riduzione della percentuale delle royalty che il colosso di cellulari pagava e si è accordata per vendere un certo numero di brevetti a Qualcomm, comprese licenze essenziali per gli standard Wcdma, Gsm e Ofdma. Alle 10:55 Nokia sale dell1,53% a EUR17,22.
>> leggi di più

Fiat: SocGen taglia target price (gio, 24 lug 2008)
SocGen ha tagliato il target price di Fiat a EUR12 da EUR15, rating Hold. Alle 10:25 il titolo perde l'1,79% a EUR11,65.
>> leggi di più

Germania: indice Ifo in calo (gio, 24 lug 2008)
In Germania l'indice Ifo sul clima economico segna un nuovo rallentamento a luglio, risultando sensibilmente inferiore alle previsioni degli economisti: l?indicatore è sceso a 97,5 pts da 101,3 di giugno, mentre gli economisti stimavano una mediana di 100 pts. La componente relativa alle condizioni attuali è scesa a 105,7 contro attese per 106,5 mentre quella sulle attese si è attestata a 90 a fronte di previsioni per 93,2. Le ultime letture suggeriscono che il trend rialzista dell'economia tedesca potrebbe essere terminato, visto che le esportazioni non si stanno espandendo come ipotizzato precedentemente.
>> leggi di più

Bene Geox dopo upgrade (gio, 24 lug 2008)
Alle 09:55 Geox sale del 3,29% a EUR7,15 sostenuta dall'upgrade di Deutsche Bank a Buy da Hold nonostante un abbassamento del target price a EUR10,5 da EUR11,9.
>> leggi di più

Italia: crolla fiducia imprese luglio (gio, 24 lug 2008)
In una nota l?Isae ha diffuso il dato riferito a luglio della fiducia delle imprese italiane, crollata ai minimi da ottobre 2001 a 83,5 pts da 86,7 di giugno (rivisto da 87,1), rispetto ad un consensus degli analsiti di 86,5. Gli imprenditori italiani sono più pessimisti circa lo stato attuale della domanda e le prospettive future della produzione; continuano anche ad accumularsi le scorte di magazzino.
>> leggi di più

Risanamento +10% in apertura (gio, 24 lug 2008)
Attenzione a Risanamento, che ha aperto in rialzo del 10% a EUR1,37. Attese novità sugli sviluppi delle trattative con il gruppo finanziario di Dubai Limitless per la vendita dell?area di Sesto San Giovanni.
>> leggi di più

Nuovi massimi storici per Volkswagen (gio, 24 lug 2008)
Il titolo della casa automobilistica tedesca è balzato ieri del 6,9% portandosi ai nuovi massimi storici di EUR210,0 sulla scia dei risultati del secondo trimestre superiori alle attese. Nel dettaglio, l?utile operativo è salito del 22% a EUR2,12 mld, contro le attese degli analisti di EUR1,81 mld.
>> leggi di più

JP Morgan su banche europee (gio, 24 lug 2008)
In una nota di ieri JP Morgan ha dichiarato di prevedere per le banche europee, dopo il 1Q08, svalutazioni addizionali pretasse di EUR17,6 mld, contro la precedente stima di EUR13 mld. Le stime complessive di svalutazione per il 2008 arrivano quindi a EUR38,6 mld. Sempre secondo la nota, nonostante si preveda un progressivo decremento delle svalutazioni, probabilmente alcune banche, tra le quali Ubs, Credit Suisse e Deutsche Bank non staccheranno dividendi nel 2009. JP Morgan vede svalutazioni aggiuntive pretasse di CHF6,5 mld e di CHF2,5 mld per le svizzere Ubs e Credit Suisse, di EUR4,9 mld per Deutsche Bank e di EUR2,6 mld per SocGen.
>> leggi di più

Bene Fannie Mae e Freddie Mac (gio, 24 lug 2008)
Ottimo balzo dei pilastri del finanziamento immobiliare Fannie Mae (+11,86%) e Freddie Mac (+11,34%) dopo che la Camera ha approvato il piano di salvataggio per il comparto immobiliare che include misure di sostegno per le due aziende. Il presidente Bush ha detto ieri di essere disposto a firmare la legge quando verrà approvata anche dal Senato.
>> leggi di più

Macroeconomia (gio, 24 lug 2008)
Dopo una settimana priva di appuntamenti macro rilevanti, oggi il mercato può raccogliere spunti da diversi indicatori relativi principalmente a Eurozona. In particolare sono attese le stime preliminari degli indici Pmi relativi ai settori manifatturiero e servizi, oltre l'indice Ifo tedesco. In Italia attesa per l'indice Isae sulla fiducia delle imprese, dopo quella dei consumatori ai minimi da 15 anni. Se da questi dati emergesse un quadro particolarmente debole dell'economia della zona euro, il mercato potrebbe rivedere i timori circa un altro rialzo dei tassi da parte della Bce. Ieri il Beige Book della Fed ha sottolineato i segnali di un'inflazione in crescita negli Usa. Dollaro intorno a 1,57 contro Euro, mentre continua il calo del Wti sceso sotto i USD125 al barile.
>> leggi di più

Apertura positiva borse europee (gio, 24 lug 2008)
Apertura positiva per le borse europee dopo la chiusura in denaro di Wall Street (Dow Jones +0,26%, S&P500 +0,41% e Nasdaq100 +1,31%) sulla scia del calo del greggio e sulla fiducia per sull'approvazione alla Camera Usa del piano di salvataggio delle compagnie erogatrici di mutui Fannie Mae e Freddie Mac, che hanno guadagnato oltre il 10%. Positive stamane anche le principali piazze asiatiche (Nikkei +2,18% e Hang Seng al momento +0,80%). Attesi oggi in Italia i risultati di Beni Stabili, Sogefi e Banca Ifis, e all'estero, tra gli altri, quelli di Credit Suisse, Abb, Daimler, Iberdrola, Renault, Countrywide, 3M, McDonald's, Ford e Xerox.
>> leggi di più

Eurostoxx50 +1,83% (mer, 23 lug 2008)
L?indice EuroStoxx50 termina le contrattazioni in consistente rialzo guidato dai bancari e dalle auto, con Wolkswagen in salita del 6,9% ai nuovi massimi storici dopo i risultati. Bene anche Daimler (+3,8%) e Renault (+3,1%), mentre tra le banche si evidenziano Credit Agricole e SocGen con guadagni superiori ai 7 punti percentuali. Seguono Deutsche Bank (+6,3%) e Bnp Paribas (+4,2%). Deboli gli energetici appesantiti dal ribasso dei corsi del greggio elle ultime sedute.
>> leggi di più

S&P/MIB +2,16% (mer, 23 lug 2008)
L'indice S&P/Mib chiude la seduta in buon rialzo in linea con le principali piazze europee. A guidare il listino Fiat che sale del 13,71% sulla scia della buona trimestrale; bene anche i bancari con Intesa Sanpaolo (+5,4%), Banco Popolare (+4,3%), Pop. Milano e Mediobanca (+3% circa), Autogrill (+5%) e Bulgari (+4,4%). In controtendenza L?Espresso (-1,6%) appesantito dai conti del trimestre, e Impregilo (-2,83%).
>> leggi di più

Scorte di greggio contrastanti (mer, 23 lug 2008)
Nella settimana al 18 luglio scorso le scorte Usa di greggio sono scese di 1,6 milioni di barili a 295,3 milioni di barili secondo i dati dell'Energy information administration (Eia). Il calo è superiore delle previsioni medie degli analisti, che indicavano un decumulo limitato a 700.000 barili. Sopra le attese invece sono risultate le riserve di benzina e di distillati, aumentate rispettivamente di 2,9 milioni di barili a fronte di aspettative per un rialzo di 300.000 barili e di 2,4 milioni di barili contro attese di 2,3 milioni di barili. Negli istanti successivi alla diffusione dei dati, il future wti ha toccato un minimo di USD125,31 salvo poi recuperare terreno fino agli attuali livelli a ridosso dei USD127 al barile.
>> leggi di più

Cnh: upgrade di Merrill Lynch (mer, 23 lug 2008)
Merrill Lynch ha promosso la controllata Usa di Fiat, Cnh, a Buy da Neutral. Il titolo alle 16:40 sale del 27,61% a USD39,56.
>> leggi di più

Ottimo balzo per As Roma (mer, 23 lug 2008)
Ottimo balzo per il titolo As Roma (+16,78% a EUR0,936) dopo che, su richiesta della Consob, la società ha confermato di avere avanzato un'offerta alla Fiorentina per calciarore Adrian Mutu.
>> leggi di più

Apertura poco mossa per Wall Street (mer, 23 lug 2008)
Avvio di seduta poco mosso per gli indici di Wall street, con il Nasdaq100 in salita dello 0,14%, mentre Dow Jones e S&P500 salgono rispettivamente dello 0,05% e dello 0,17%.
>> leggi di più

McDonald's: dettaglio risultati (mer, 23 lug 2008)
La maggiore catena di fast-food al mondo ha registrato un profitto del secondo trimestre superiore alle attese, favorito dalle forti vendite registrate all'estero. Il titolo ha aperto in salita dell'1%. Nel dettaglio, l'utile netto è arrivato a USD1,19 mld o USD1,04 per azione, in deciso miglioramento rispetto alle perdite di USD711,7 mln o USD0,60 per azione dell'anno precedente. Escluse le poste straordinarie, l'utile è di USD0,94 per azione, superiore ai USD0,86 previsti in media dagli analisti. I ricavi sono risultati pari a USD6,07 mld, in crescita del 4% e sopra le attese del mercato. La strategia della società basata sui menu a basso costo ha aiutato McDonald's nonostante il rallentamento dell'economia, che ha penalizzato maggiormente la ristorazione tradizionale.
>> leggi di più

Espresso: risultati 1H08 (mer, 23 lug 2008)
Il gruppo Espresso ha chiuso il 1H08 con un risultato netto di periodo in calo del 27,1% a EUR36,4 mln rispetto allo stesso periodo del 2007. Il fatturato è sceso del 3,3% a EUR543,2 mln ed il margine operativo lordo del 21,2% a EUR96,7 mln. Il titolo alle 15:20 è in calo dell'1,29% a EUR1,605.
>> leggi di più

Boeing: dettagli trimestrale (mer, 23 lug 2008)
Boeing ha registrato nel 2Q08 profitti in calo del 14% a causa degli annunciati oneri provocati dai ritardi e dalla riduzione delle attese di redditività del programma militare AEW&C (Airborne Early Warning&Control) che ha pesato a fronte delle consegne di aerei commerciali in crescita. Nel dettaglio, i profitti netti sono ammontati a USD852 mln, o USD1,16 per azione, rispetto a USD1,05 mld, o USD1,35 per azione, nello stesso periodo del 2007, mentre i ricavi sono stati pari a USD17 mld ed il portafoglio ordini di USD346 mld. Per il 2008 il gruppo ha confermato le attese di un Eps tra USD5,70-5,85 e di fatturato tra USD67 e USD68 mld.
>> leggi di più

AT&T: trimestrale in crescita (mer, 23 lug 2008)
La principale società telefonica americana ha annunciato nel 2Q08 profitti in crescita, grazie all?aumento dei propri utenti wireless che compensa la riduzione delle utenze nelle linee fisse tradizionali. Nel dettaglio, i profitti sono saliti a USD3,8 mld, o USD0,63 per azione, da USD2,9 mld o USD0,47 dell?anno prima. Escludendo voci straordinarie, tra cui i costi legati a fusioni e acquisizioni, i profitti sono saliti a USD4,5 mld o USD0,76 per azione, a fronte di USD4,3 mld, o USD0,70 di un anno prima. Le attese medie degli analisti erano per un utile di USD0,76 per azione. I ricavi nel secondo trimestre sono aumentati del 4,7% a USD30,9 mld. Nel trimestre si è avuto un aumento netto di oltre 1,3 milioni di utenti wireless, dato leggermente superiore alle attese medie degli analisti di 1,25 milioni di nuovi utenti.
>> leggi di più

Trimestrale di De Longhi (mer, 23 lug 2008)
De Longhi chiude il 2Q08 con ricavi consolidati pari a circa EUR685 mln nel 1H08 (+7,6% a/a che a cambi costanti si amplia a +11,6%). Per il solo 2Q08 il fatturato è di EUR354,5 mln (+2,7%). Buone performance nei mercati Europa centro-settentrionale e orientale e il Far east, deboli invece in Italia, Usa e Regno Unito, dove pesano anche i fattori valutari.
>> leggi di più

Fiat sale dopo trimestrale (mer, 23 lug 2008)
Fiat ha chiuso il secondo trimestre con un trading profit di gruppo di EUR1.131 mln, superiore rispetto alle previsioni medie degli analisti di EUR1.053,9 mln ed ha confermato gli obiettivi per il 2008 e il 2009. Il fatturato di gruppo si attesta a 16.967 mln rispetto alle attese di 16.209,9 mln, mentre l'utile netto si è attestato a EUR645 mln. L'auto ha registrato un trading profit di EUR243 mln ed un fatturato pari a 7.770 mln contro previsioni medie di EUR238,4 mln e di EUR7.203,6 mln. Fiat ha annunciato che proseguirà nella strategia delle alleanze mirate. In titolo, già in rialzo per via della buona trimestrale della controllata Chn, balza alle 11:45 del 6,6% a EUR11,09.
>> leggi di più

Beghelli smentisce voci delisting (mer, 23 lug 2008)
Su richiesta della di Consob, Beghelli smentisce in una nota di avere in corso operazioni straordinarie volte al delisting della società, e nemmeno di aver ricevuto manifestazioni di interesse in tal senso. Tali voci avevano spinto il titolo a guadagnare oltre il 50% nell?ultima settimana.
>> leggi di più

Eurozona: calo ordini industria maggio (mer, 23 lug 2008)
Secondo i dati diffusi da Eurostat, gli ordini all'industria dell?Area Euro sono scesi a maggio del 3,5% m/m, per un tendenziale annuo di -4,4% (le attese erano rispettivamente per -1,3% e +1,9%). Segnali negativi da tutti i comparti, ma in modo particolare per trasporti (-7% m/m), tessile (-4,2%) e macchinari (-4,1%).
>> leggi di più

Chn: buona trimestrale (mer, 23 lug 2008)
Cnh, azienda americana controllata di Fiat, ha realizzato nel 2Q08 un utile netto di USD347 mln, livello record per il gruppo, registrando un rialzo del 52%. L'Eps si è attestato a USD1,46 contro attese per USD1,15, mentre le vendite nette di attrezzature hanno toccato i USD5,28 mld contro attese medie per USD4,92 mld. Per il 2008 Cnh ha indicato un Eps tra USD3,4 e USD3,6, al netto delle tasse ma prima dei costi di ristrutturazione, superiore rispetto a stime medie degli analisti per USD3,32. Sempre per il 2008 Cnh si attende un fatturato in crescita di circa il 25%. Alle 10:30 Fiat sale del 4,58% a EUR10,91.
>> leggi di più

Goldman su Azimut (mer, 23 lug 2008)
Gli analisti di Goldman Sachs hanno ridotto il target price di Azimut da EUR9,60 a EUR8 confermando il giudizio Buy.
>> leggi di più

Goldman Sachs promuove Campari (mer, 23 lug 2008)
Goldman Sachs ha alzato il giudizio su Campari a Buy da Neutral ed ha aggiunto il titolo all'interno della propria Pan-Europe Buy List. Alle 10:20 campari sale del 2,07% a EUR5,585.
>> leggi di più

Italia vendite dettaglio maggio +0,2% (mer, 23 lug 2008)
In Italia il dato sulle vendite al dettaglio diffuso dall?Istat e riferito a maggio ha registrato un incremento mensile pari allo 0,2% m/m, con un tendenziale a +0,5%.
>> leggi di più

Citigroup taglia target price Stm (mer, 23 lug 2008)
Gli analisti di Citigroup hanno ridotto il target price di Stm da USD14 a USD13 e confermato il giudizio Hold.
>> leggi di più

Eni: downgrade di Ing (mer, 23 lug 2008)
Ing ha tagliato il target price sul titolo a EUR25,3 da EUR33,6, tiene Buy. Alle 09:50 Eni è invariata a EUREUR22,27.
>> leggi di più

Vodafone recupera dopo calo di ieri (mer, 23 lug 2008)
In apertura Vodafone sale del 2,5% dopo l?annuncio di un piano di buyback da GBP1 mld con effetto immediato motivato dal fatto che la società si dice convinta che le azioni siano significativamente sottovalutate. Ieri il titolo aveva chiuso in calo del 13,57% sulla scia della diffusione della trimestrale, chiusa con un fatturato in linea con le previsioni degli analisti. Ad appesantire il titolo le stime dei ricavi del 2008 nella parte bassa del range indicato tra GBp39,8 mld e GBp40,7 mld.
>> leggi di più

Wachovia in rialzo nonostante conti (mer, 23 lug 2008)
Dopo un avvio in forte calo per via della trimestrale negativa, la banca Usa ha chiuso in forte rialzo ieri (+27,39%) sostenuta dalle dichiarazioni dell?Ad che ha smentito voci di un aumento di capitale. I conti hanno evidenziato una perdita netta di USD8,9 mld o USD4,20 per azione (USD1,27 escludendo le poste straordinarie), che si confronta con un profitto di USD2,34 mld, o USD1,22 per azione, dell'anno passato. L?istituto ha annunciato il taglio del dividendo, per la seconda volta quest'anno, di USD0,05 per azione a USD0,375.
>> leggi di più

Stm: dettagli 2Q08 (mer, 23 lug 2008)
Chiude il 2Q08 con una perdita netta di USD47 mln, in calo da -USD758 mln del 2Q07 (Eps a USD0,18 rispetto ad attese di USD0,12). I ricavi sono stati pari a USD2,39 mld, in aumento rispetto a USD2,08 mld precedenti e sopra il consensus degli analisti (USD2,34 mld).
>> leggi di più

Fiat: oggi trimestrale (mer, 23 lug 2008)
In programma oggi il CdA sui conti del 1Q e la conference call con la comunità finanziaria. Ieri il presidente Montezemolo si è detto molto ottimista sui conti del gruppo. L?indiana Tata Motors è disponibile a concludere con il Lingotto un accordo per vendere all'estero la macchina low-cost Nano.
>> leggi di più

Macro, cambi e commodities (mer, 23 lug 2008)
Tra i dati in programma oggi, l?Eurostat pubblicherà le statistiche relative agli ordini all'industria di maggio dell?Area Euro, attesi in calo, e l?Istat le vendite al dettaglio sempre di maggio in Italia. Dollaro in recupero a 1,5770 con Euro: ieri il Segretario al Tesori Usa Paulson ha detto che un dollaro forte è importante per gli interessi Usa e che la forza dell'economia statunitense verrà riflessa dai mercati valutari, mentre Plosser ha dichiarato che un aumento dell'inflazione potrebbe costringere la Federal Reserve ad alzare i tassi di interesse anche prima che i mercati finanziari e il mercato del lavoro si riprendano. Continua il calo del greggio sotto i USD128 al barile, ai minimi da 6 settimane.
>> leggi di più

Buona apertura in Europa (mer, 23 lug 2008)
Apertura in ripresa per le piazze del Vecchio Continente dopo la buona chiusura ieri a Wall Street (Dow Jones +1,18%, S&P500 +1,35% e Nasdaq Composite +1,07%) e stamane sulla piazza giapponese (Nikkei +0,97%) favorite dalla brusca frenata delle quotazioni del greggio scivolate sotto la soglia di USD128 al barile. Negli Usa, ancora sugli scudi Bank of America (+13,27%) ma ancora meglio ha fatto Wachovia (+27,39%); molto bene anche altri bancari come Merrill Lynch (+11,77%), Wells Fargo (+10,49%) e Lehman (+10,26%) mentre nel settore auto acquisti su GM (+9,4%) e Ford (+6,57%). In rosso invece Stm (-6,67%) che al termine delle contrattazioni ha rilasciato i dati del 2Q08 mostrando una perdita di USD47 mln, in calo rispetto ai USD758 mln dell'anno precedente. Attenzione al comparto tlc ieri pesantemente negativo dopo che stamane Vodafone ha annunciato un piano di buyback (previa approvazione degli azionisti il prossimo 29 luglio).
>> leggi di più