Comunicati e note

Messaggio del Presidente Mattarella in occasione della IV edizione del Premio Italia Giovane (ven, 20 ott 2017)
C o m u n i c a t o   Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della IV edizione del Premio Italia Giovane ha inviato un messaggio: «Rivolgo un cordiale saluto a tutti i presenti e un sentito ringraziamento al comitato promotore e al comitato d'onore dell'Associazione "Giovani per Roma" per avere organizzato, alla Luiss Business School, una meritevole iniziativa destinata a numerosi e qualificati talenti italiani. I temi scelti per questa IV edizione, "I new media, la digitalizzazione e la mobilità sostenibile", con il workshop "I giovani che partecipano al cambiamento dell'Italia", mostrano l'immagine di un Paese che si mette al passo con i tempi affrontando sfide continue, sviluppando modelli e stili di vita inclusivi ancorati a virtù civiche, promuovendo l'equità nelle opportunità educative. Esprimo apprezzamento per l'iniziativa, esempio di valorizzazione del capitale umano quale risorsa e ricchezza del Paese, e auspico che "Italia Giovane" continui ad essere propulsore di opportunità per un numero sempre maggiore di giovani italiani».   Roma, 20 ottobre 2017
>> leggi di più

Cambio della Guardia d'Onore al Palazzo del Quirinale del 22 ottobre 2017 (ven, 20 ott 2017)
C o m u n i c a t o Domenica 22 ottobre 2017 alle ore 16.00 si terrà il tradizionale cambio della Guardia d'Onore al Palazzo del Quirinale, al termine del quale la Banda dei Carabinieri eseguirà un concerto di cui si indica il programma: J.P. Sousa: El Capitan; J.P. Sousa: The Thunderer; V. Borgia: Galilea; V. Borgia: Simona; L.Cirenei: La Fedelissima.   Roma, 20 ottobre 2017
>> leggi di più

Dichiarazione del Presidente Mattarella in occasione della festività induista del Dipavali (gio, 19 ott 2017)
Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della festa induista del Dipavali, ha rilasciato la seguente dichiarazione:   «Le celebrazioni della festività del Dipavali mi offrono la gradita occasione per far pervenire i miei migliori auguri ai cittadini italiani di religione induista e ai tanti induisti che risiedono nel nostro paese.  Dipavali, la "Festa della Luce", celebra la vittoria del bene sul male e della saggezza sull'ignoranza. Si tratta di un tema la cui eco universale è presente nella vita di ciascuno e ci spinge a costruire, insieme, un futuro di concordia e dialogo. La "Festa della Luce" è fortemente sentita dalla collettività induista presente in Italia, una comunità attiva e ben integrata, che contribuisce ad arricchire, con le proprie tradizioni, il patrimonio di storia e cultura del nostro Paese. Con questi sentimenti, auguro a tutti gli induisti in Italia un felice Dipavali».   Roma, 19 ottobre 2017
>> leggi di più

Cordoglio del Presidente Mattarella per le vittime degli incendi in Portogallo (mer, 18 ott 2017)
C o m u n i c a t o   Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Presidente della Repubblica Portoghese, Marcelo Rebelo De Sousa, il seguente messaggio: «Ancora una volta nel giro di pochi mesi il Portogallo vive momenti drammatici a causa dei devastanti incendi che stanno provocando numerose vittime e ingenti danni. In questa difficile circostanza desidero confermarle i sentimenti di partecipe vicinanza - oltre che di concreta solidarietà nei soccorsi - con i quali l'Italia intera segue le notizie che giungono dal suo Paese. La prego di accettare, signor Presidente, le più sentite condoglianze per le vittime degli incendi e sinceri auguri di pronto ristabilimento per i numerosi feriti».   Roma, 18 ottobre 2017
>> leggi di più

Incontro con il Presidente del Consiglio e alcuni ministri in vista del Consiglio Europeo (mer, 18 ott 2017)
C o m u n i c a t o   Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in vista del prossimo Consiglio Europeo di Bruxelles, ha ricevuto oggi al Quirinale, nel corso della tradizionale colazione di lavoro, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, con il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, il Ministro dell'Interno, Marco Minniti, il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, e i Sottosegretari di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Maria Elena Boschi e Sandro Gozi.   Roma, 18 ottobre 2017
>> leggi di più

Il Presidente Mattarella ha ricevuto il Sindaco di Milano, Sala (mar, 17 ott 2017)
C o m u n i c a t o   Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto oggi al Quirinale il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala.   Roma, 17 ottobre 2017
>> leggi di più

Presidente Mattarella promulga legge codice antimafia e scrive a Gentiloni (mar, 17 ott 2017)
IL PRESIDENTE MATTARELLA PROMULGA LA LEGGE RECANTE "MODIFICHE AL CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA E DELLE MISURE DI PREVENZIONE" E SCRIVE AL PRESIDENTE GENTILONI. (Testo della Lettera) "ho promulgato in data odierna la legge recante "Modifiche al codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al codice penale e alle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale e altre disposizioni. Delega al Governo per la tutela del lavoro nelle aziende sequestrate e confiscate", approvata lo scorso 27 settembre. Si tratta di un provvedimento legislativo che è stato oggetto di un lungo esame in sede parlamentare e che presenta un contenuto assai ampio. Proprio l'estensione degli interventi effettuati e gli aspetti di novità che alcune delle norme introdotte presentano rendono di certo opportuno che, particolarmente con riferimento all'ambito applicativo delle misure di prevenzione, il Governo proceda a un attento monitoraggio degli effetti applicativi della disciplina, come è stato previsto dall'ordine del giorno approvato dalla Camera dei deputati nella seduta del 27 settembre 2017. Ciò premesso, faccio presente che ho promulgato la legge non ritenendo che vi fossero evidenti profili critici di legittimità costituzionale, nonché in ragione dell'importanza della normativa che nel suo complesso con essa viene introdotta e dell'opportunità che le disposizioni nella medesima contenute entrino presto in vigore. Peraltro, non posso fare a meno di segnalare un aspetto che, pur non costituendo una palese violazione di legittimità costituzionale, sembra contenere dei profili critici. L'articolo 31 della legge ha profondamente modificato l'articolo 12-sexies del decreto legge n. 306 del 1992, convertito nella legge n. 356 del 1992, che disciplina la cosiddetta confisca allargata. In particolare, nel testo approvato non sono state riprodotte alcune ipotesi di reato (che, in caso di condanna, legittimano, ove ricorrano determinati presupposti, la confisca), inserite nell'articolo 12-sexies dall'art. 5 del decreto legislativo n. 202 del 29 ottobre 2016, che ha dato attuazione alla direttiva 2014/42/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 3 aprile 2014 relativa "al congelamento e alla confisca dei beni strumentali e dei proventi da reato dell'Unione europea". In particolare sono state eliminate tutte le ipotesi di reato introdotte dal citato decreto legislativo ad eccezione dell'autoriciclaggio (art. 648-ter.1 del codice penale). Di conseguenza, per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione delle fattispecie di falso nummario (articolo 416 in relazione agli articoli 453, 454, 455, 460 e 461 del codice penale), di corruzione tra privati (articolo 2635 del codice civile), di indebito utilizzo di carte di credito o di pagamento (articolo 55 del decreto legislativo n. 231 del 2007), dei delitti commessi con finalità di terrorismo internazionale e dei reati informatici indicati negli articoli 617-quinquies, 617-sexies, 635-bis, 635-ter, 635-quater e 635-quinquies del codice penale quando le condotte di reato riguardano tre o più sistemi informatici, non sarà più possibile disporre la misura della cosiddetta confisca allargata all'esito di una condanna. Oltre a ricordare la necessità del rispetto dei vincoli derivanti dall'ordinamento dell'Unione europea, va dunque considerato il grave effetto prodotto dall'impossibilità di disporre il congelamento e la confisca dei beni e dei proventi a seguito di condanna per questi reati. Di qui l'esigenza di assicurare sollecitamente una stabile conformazione dell'ordinamento interno agli obblighi comunitari in relazione alle previsioni direttamente attuative di direttive europee, a suo tempo recepite nell'ordinamento interno e che non figurano nel nuovo testo. Occorre quindi ripristinare, anche a fini di certezza del diritto, nell'art. 12-sexies del decreto-legge n. 306 del 1992 le modifiche che sono state introdotte dal citato decreto legislativo n. 202 del 2016. Tanto Le rappresento rimettendo alla responsabilità del Governo l'individuazione, in tempi necessariamente brevi, dei modi e delle forme di un idoneo intervento normativo nel senso indicato."   Roma, 17.10.2017.
>> leggi di più

Il Presidente Mattarella ha ricevuto il Presidente della Repubblica del Madagascar, Rajaonarimampianina (mar, 17 ott 2017)
C o m u n i c a t o Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale, in visita ufficiale, il Presidente della Repubblica del Madagascar, Hery Rajaonarimampianina, intrattenendolo successivamente a colazione. Era presente il Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Mario Giro. Roma, 17 ottobre 2017
>> leggi di più

Dichiarazione del Presidente Mattarella in occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione (lun, 16 ott 2017)
Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «La Giornata Mondiale dell'Alimentazione, dedicata quest'anno al nesso tra sicurezza alimentare e fenomeni migratori, si celebra in un momento in cui il numero di persone che soffrono la fame e la malnutrizione è tornato a crescere. Il tema della riflessione, "Cambiamo il futuro delle migrazioni. Investiamo nella sicurezza alimentare e nello sviluppo rurale", conferma come insicurezza alimentare, povertà e instabilità - inscindibilmente legate - siano alla base di quelle "radici profonde" dei flussi migratori sulle quali dobbiamo intervenire. La fame rappresenta ancora un problema quotidiano per un numero insopportabilmente alto di persone, una piaga troppe volte aggravata da eventi causati dall'uomo ogni qualvolta, in contesti caratterizzati da scarso sviluppo e alta vulnerabilità, si aggiungono instabilità politica e veri e propri conflitti. Questi drammi riguardano l'umanità intera e devono spingerci all'azione ponendo in essere tutti quegli strumenti che ci possano consentire di vincere la sfida del sottosviluppo e della scarsità di cibo, eradicando così una delle cause dei fenomeni migratori. Si tratta di una sfida da affrontare in maniera globale e integrata, dando applicazione all'agenda di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite con uno sforzo coordinato che faccia appello non solo agli Stati e alle Organizzazioni internazionali, ma, individualmente, al senso di responsabilità di ciascuno di noi. In questo contesto emerge l'importanza dell'agricoltura sostenibile e dello sviluppo rurale inclusivo sia per la sicurezza alimentare sia, più in generale, per il superamento delle altre sfide globali che minacciano le opportunità di crescita e il benessere delle generazioni future. Investendo oggi nella sicurezza alimentare e nello sviluppo rurale sostenibile delle aree più fragili e vulnerabili del pianeta investiamo in un futuro di equità, di pace e di stabilità per l'intera Comunità Internazionale». Roma, 16 ottobre 2017      
>> leggi di più

Il Presidente Mattarella ha ricevuto il Procuratore nazionale antimafia Roberti (lun, 16 ott 2017)
C o m u n i c a t o Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto oggi al Quirinale il Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Franco Roberti. Roma, 16 ottobre 2017
>> leggi di più

Messaggio di cordoglio del Presidente Mattarella per le vittime dell'attentato di Mogadiscio (lun, 16 ott 2017)
C o m u n i c a t o Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Presidente della Repubblica Federale di Somalia, Mohamed Abdullahi Mohamed Farmajo, il seguente messaggio: «L'Italia intera ha appreso con profonda tristezza la notizia del vile attentato che ha colpito la zona centrale di Mogadiscio provocando innumerevoli vittime, tra le quali molti bambini. In questa tragica circostanza desidero confermarle che nella lotta contro la cieca violenza del terrorismo la Somalia potrà sempre contare sull'amicizia e sul fermo sostegno dell'Italia. Certo che da questa dolorosa prova uscirà rafforzata la determinazione del popolo somalo a consolidare i risultati del processo di riconciliazione per costruire un futuro di pace e stabilità, le porgo, a nome degli italiani tutti e mio personale, le più sentite condoglianze per le famiglie delle vittime, unitamente al sincero augurio di pronto ristabilimento per i numerosissimi feriti». Roma, 16 ottobre 2017
>> leggi di più

Il Presidente Mattarella ha ricevuto il Presidente della Repubblica di Georgia, Margvelashvili (lun, 16 ott 2017)
C o m u n i c a t o   Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale, in visita ufficiale, il Presidente della Repubblica di Georgia, Giorgi Margvelashvili, intrattenendolo successivamente a colazione. Era presente all'incontro il Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Benedetto Della Vedova. Roma, 16 ottobre 2017  
>> leggi di più