Home - CBRE Srl

CBRE OTTIENE IL MANDATO PER LA GESTIONE DEL PARCO COMMERCIALE MERAVILLE DI BOLOGNA (lun, 27 mar 2017)
meraville CBRE, leader mondiale nella consulenza immobiliare, ha ottenuto il mandato di Property Management per il Parco Commerciale Meraville, acquisito da TH Real Estate per conto di “European Cities Fund”. Meraville è situato a pochi chilometri dal centro di Bologna ed è uno dei parchi più performanti d’Italia. Aperto nel 2003, ha una GLA di 46.000 mq comprendente 31 attività commerciali con brand di grande appeal per il bacino bolognese, tra cui l’ipermercato Coop, Decathlon, Leroy Merlin, Toys Center, OVS, Alcott e Prenatal.
>> leggi di più

RECORD DI VISITATORI ALL’ APERTURA DEL CENTRO COMMERCIALE LE COTONIERE DI SALERNO (mer, 21 dic 2016)
500_lecotoniere1 Apre a Salerno il nuovo centro commerciale Le Cotoniere, commercializzato e gestito da CBRE - leader al mondo nella consulenza immobiliare - ed è boom di visitatori: nella prima settimana hanno visitato il Centro circa 212 mila persone, con una media di oltre 30 mila persone al giorno. Le Cotoniere, che è stato inaugurato il giorno 6 Dicembre 2016 alla presenza di oltre 27.000 persone, occupa un’area di 102.750 mq coperti e 37.250 mq di aree verdi, parchi, piazze e residenze e uffici che creano, di fatto, un vero e proprio quartiere urbano all’interno della zona di Fratte, posta a nord della città di Salerno. La realizzazione del centro ha infatti previsto un piano di riqualificazione dell’intera area circostante, integrando il nuovo con le preesistenti architetture industriali, al fine di creare un’armonia territoriale con la natura per preservare la spontaneità del paesaggio. Il Centro Commerciale Le Cotoniere comprende anche un Superstore Conad e circa 100 unità commerciali, di cui 11 medio/grandi superfici di vendita e 10 dedicate alla ristorazione per un totale di oltre 27.700 mq di GLA.
>> leggi di più

CNCC AWARDS 2016: PREMIATO IL CENTRO COMMERCIALE I PETALI DI REGGIO EMILIA (lun, 19 dic 2016)
500_i-petali-reggio-emilia Il centro commerciale I Petali di Reggio Emilia gestito da CBRE - leader mondiale nella consulenza immobiliare - ha ottenuto il Certificate of Merit 2016 nella categoria Sales Promotion per il progetto Totopetali, nell’ambito dei CNCC RETAILER AWARDS 2016, l’evento che ha premiato le migliori case-history del retail nazionale e internazionale in Italia. Il riconoscimento è stato assegnato al progetto nella categoria Sales Promotion grazie ai buoni risultati ottenuti tramite l’iniziativa che ha creato una forte sinergia tra il Mapei Stadium e il Centro Commerciale I Petali. I Petali è il primo centro commerciale in Italia nato all’interno di uno stadio, il Mapei Stadium di Reggio Emilia - di proprietà della squadra di calcio del Sassuolo - che nel corso della stagione calcistica 2015/16 ha coinvolto i visitatori del centro con il progetto Totopetali. Dal 2 febbraio al 14 maggio, in corrispondenza delle nove partite giocate in casa dal Sassuolo nel girone di ritorno della Serie A, presentando prima del match un biglietto della partita (o una tessera gratuita dell’US Sassuolo), in abbinamento con lo scontrino di un acquisto effettuato nel Centro Commerciale, i visitatori hanno ricevuto una schedina per indicare il pronostico della partita del giorno, secondo la classica formula del Totocalcio: 1, X o 2. Ogni settimana, tra tutte le schedine col risultato esatto, ne sono state estratte 5 che hanno premiato i partecipanti con buoni-acquisto da spendere all’interno de I Petali. Tutti i giocatori hanno inoltre avuto la possibilità di partecipare all’estrazione del Superpremio finale: un anno di shopping al Centro Commerciale. Totopetali ha coinvolto 1.215 giocatori totali provenienti da 8 regioni italiane, che hanno compilato oltre 3.000 schedine. Durante l’intero periodo del concorso, I Petali ha totalizzato 144.872 visitatori (+7% incremento visitatori nel periodo dell’evento rispetto all’anno precedente con una media giornaliera di 16.097 persone, raggiungendo il record stagionale in CBRE Comunicato Stampa occasione dell’ultima giornata di campionato con 24.380 presenti e registrando un incremento del fatturato del 3% nel periodo dell’evento.
>> leggi di più

A CBRE LA GESTIONE DEL PRIMO PORTFOLIO PUBBLICO DI OLIMPIA INVESTMENT FUND (ven, 11 mar 2016)
cbre CBRE, leader mondiale nella consulenza immobiliare, ha ricevuto da Savills Investment Management SGR per conto di Olimpia Investment Fund il mandato per la gestione di un portafoglio composto da 9 asset provenienti dal Fondo Immobili Pubblici (FIP), interamente locati all’Agenzia del Demanio e assegnati ad uffici differenti delle Pubbliche Amministrazioni Tale incarico rappresenta un ulteriore ambito di specializzazione per il dipartimento Asset Services di CBRE che, forte dell’esperienza sviluppata nella gestione di immobili retail e non, avvia la divisione dedicata agli immobili aventi come conduttore la pubblica amministrazione. Gli immobili, per una superficie locabile totale di circa 100.000 mq, sono sede di importanti uffici della Pubblica Amministrazione, tra i quali Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Dogane, Agenzia del Territorio, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, INPS, e sono dislocati in tutto il territorio nazionale.
>> leggi di più

IL MERCATO CHIAMA, CBRE RISPONDE: CRESCE IL TEAM DEDICATO AL SETTORE HIGH STREET (lun, 29 feb 2016)
cbre CBRE, leader al mondo nella consulenza immobiliare, per rispondere al crescente interesse nel settore dell’high street in Italia, ha deciso di rafforzare il proprio dipartimento dedicato. Negli ultimi anni, infatti, questo settore ha attratto un numero crescente di investitori e nel 2015 il volume di investimenti ha di poco superato i 400 milioni di Euro, il 13% in più rispetto al 2014. Da quanto emerge dall’indagine che CBRE Italia ha condotto su un campione di investitori, anche nel 2016 il settore dovrebbe non perdere il suo appeal, con il 20% dei rispondenti che ha indicato l’high street come asset class preferita per quest’anno, superiore rispetto al 18% di uffici ed hotel e al 13% di centri commerciali. Dopo la nomina di Marcello Zanfi a responsabile per l’attività di High Street & Tenant Representation, CBRE si arricchisce quindi di un nuovo professionista, Roberto Ventre, che sarà Head of High Street Roma. Roberto, forte della sua esperienza di 14 anni nell’attività di consulenza immobiliare, ha consolidato un network che comprende i più importanti attori nel settore, operanti nelle principali città italiane. Affiancherà Marcello Zanfi nei servizi di consulenza e di agency ai proprietari di locali commerciali situati nei centri storici, oltre a ricercare location e fornire consulenza a primari retailers nazionali e internazionali con l’obiettivo di supportarli nell’espansione o nei processi di razionalizzazione del proprio network in Italia.
>> leggi di più

CBRE RAFFORZA IL TEAM RETAIL AGENCY E CREA LA “RETAIL ACADEMY” (mer, 24 feb 2016)
cbre CBRE, leader mondiale nella consulenza immobiliare, comunica che ha inserito nel proprio team di Retail Agency, dipartimento specializzato nella commercializzazione di spazi per le attività retail guidato da Gaetano Lamacchia, cinque nuove figure professionali: Matteo Cozzolino, Responsabile delle aperture di centri commerciali con oltre 18 anni di esperienza, proveniente da Coopsette; Valentina Melilla nel ruolo di senior leasor con oltre 20 anni di esperienza nel retail, proveniente da Center; Francesca Bonera, con 10 anni di esperienza nel settore outlet e proveniente da Fashion District, a cui si affiancano Teresa Iacomino e Marco Cuoghi. Inoltre, è stata avviata la “Retail Academy”, un progetto che consentirà a giovani neolaureati di essere coinvolti in un percorso formativo in ambito retail con una esperienza diretta in affiancamento ad un tutor presso le sedi di CBRE o direttamente in uno dei centri commerciali in gestione o commercializzazione. Sia il potenziamento del team che questa nuova iniziativa vanno sempre più nella direzione dell’integrazione delle attività di commercializzazione e gestione, con lo scopo di proporre ai clienti servizi in grado di coprire tutta la filiera retail.
>> leggi di più

CBRE PRESENTA PERSPECTIVE 2016 (gio, 11 feb 2016)
pirellitower-skyline Una rivista ed un evento annuale ideati per delineare le principali tendenze e prospettive del mercato immobiliare italiano.  Il 2015 è stato un anno positivo per il settore immobiliare Europeo, con un volume di investimenti che ha superato il livello record del 2007, con oltre 260 miliardi di Euro. Anche in Italia, con 8.1 miliardi Euro la crescita rispetto al 2014 è stata di oltre il 50%. Come sarà il 2016 per il mercato italiano? CBRE, leader mondiale nella consulenza immobiliare, ha provato a rispondere con una rivista “Perspective 2016” ed un evento, con l’obiettivo di delineare le tendenze del mercato italiano, alla luce dei più ampi scenari globali. A parlarne, i principali esponenti della Società in Italia e nella regione EMEA dei dipartimenti di Capital Markets, Capital Advisor e Global Workplace Solution, che hanno portato la loro visione internazionale dei mercati. Per l’Italia, CBRE ha anticipato i risultati di un’indagine condotta a dicembre 2015 rivolta ad investitori ed utilizzatori. Ciò che emerge è il ritorno di fiducia nella ripresa economica del paese. Infatti il 75% degli investitori ed il 70% degli utilizzatori ritiene che la ripresa c’è ed è destinata a rafforzarsi nel corso del 2016 e il miglioramento dei fondamentali dell’economia è una condizione necessaria a far tenere vivo il settore immobiliare e stimolarne gli investimenti. Infatti, il 62% degli investitori interpellati ritiene che la propria attività d’investimento nell’immobiliare italiano sarà maggiore nel 2016 rispetto al 2015. La città più “attraente”, in termini di investimenti, si conferma Milano anche nel 2016, seguita da Roma. Il ruolo dei mercati secondari è ancora contenuto, anche se inizia ad intravedersi un timido interesse nei confronti di alcune città minori come Firenze o Venezia, in particolare per asset class non direzionali, quali hotel e high street.
>> leggi di più

RILANCIO DEL CENTRO COMMERCIALE DOMUS CON NUOVE APERTURE E NUOVI SERVIZI (mer, 20 gen 2016)
DA8V3534 Un nuovo slancio per il Centro Commerciale Domus di Roma, la cui gestione è affidata da Pradera Management Italy Srl a CBRE, leader mondiale nella consulenza immobiliare. A Domus hanno inaugurato diversi nuovi punti vendita. Tra i negozi aperti - che occupano una superficie complessiva aggiuntiva di 4.542,49 mq - un punto vendita Conad CR con un format rinnovato e accattivante (caratterizzato anche dalla vendita di prodotti freschi preparati sul momento e da una piccola area di ristorazione a disposizione dei clienti); un nuovo punto vendita Micral che, con la sua vasta gamma di prodotti, rende completa l’offerta merceologica del Centro Commerciale; la nuova yogurteria con prodotti freschi e di alta qualità e, infine, il punto vendita Shafé, che porta al Domus abbigliamento di marca Guess. Insieme a queste nuove aperture, al centro commerciale sono state collocate esposizioni temporanee di prodotti di varie merceologie, tra cui infissi, oggettistica e artigianato. I nuovi servizi, che concorrono a rendere il centro sempre più accogliente e alla portata di ogni necessità sono il wi-fi gratuito presente in tutta la struttura; una comoda area relax, corredata di recharge point; una divertente area gioco per i bambini, con playground e minigolf; parcheggi rosa per mamme e donne incinte, e defibrillatore.
>> leggi di più

CBRE RAFFORZA I SERVIZI DEDICATI AL RETAIL (ven, 30 ott 2015)
800_shutterstock_169118360 Riepilogo: Nuova organizzazione per Retail Agency e creazione di un nuovo dipartimento “High Street & Tenant Representation"; L’obiettivo è sviluppare nuove sinergie tra attività di commercializzazionee attività di gestione degli spazi retail.  CBRE, leader al mondo nella consulenza immobiliare, riorganizza il proprio dipartimento Retail Agency in Italia. A partire dal 1° novembre, infatti, Gaetano Lamacchia diverrà Responsabile Commercializzazione Shopping Centres, sia per i Centri attuali che per i nuovi sviluppi. La linea di servizio sarà totalmente integrata con il dipartimento Asset Services, con l’obiettivo di creare sinergie tra l’attività di commercializzazione degli spazi e l’attività di gestione, garantendo così ai proprietari di immobili commerciali un servizio a 360°. In CBRE dal 2003, Lamacchia, che ha ricoperto nel corso degli anni diversi ruoli di responsabilità; risponderà direttamente a Franco Rinaldi, Head of Asset Services & Business Development di CBRE. L’Azienda intende inoltre rafforza la propria struttura sviluppando i servizi rivolti a proprietari e utilizzatori del segmento retail con la creazione della linea di business “High Street & Tenant Representation” – il cui responsabile sarà Marcello Zanfi. Il nuovo dipartimento offrirà servizi di consulenza e di agency ai proprietari di locali commerciali situati nei centri storici, oltre a ricercare location e fornire consulenza a primari retailers nazionali e internazionali con l’obiettivo di supportarli nell’espansione o nei processi di razionalizzazione del proprio network in Italia.  
>> leggi di più

L’OFFERTA DI FOOD AND BEVERAGE IN UN CENTRO COMMERCIALE DIVENTERA’ SEMPRE PIÙ CRUCIALE PER ATTRARRE E FIDELIZZARE I CONSUMATORI (mer, 21 ott 2015)
CiambellaRiepilogo: In Italia, il 43% del campione intervistato ritiene molto importante l’offerta di Food and Beverage Il 25% del campione si reca in un Centro Commerciale solo per mangiare. Secondo quanto emerge dall’ultima indagine sui comportamenti dei consumatori che visitano i centri commerciali, condotta da CBRE - leader mondiale della consulenza immobiliare - effettuata su 22.000 consumatori in 22 paesi in Europa, Sud Africa e Medio-Oriente, quasi un terzo delle persone intervistate si reca in un centro commerciale solo per mangiare, che sia in un ristorante o in una caffetteria. In Italia, in particolare, ben il 25% dei consumatori intervistati visita abitualmente un centro commerciale solo per mangiare o bere qualcosa. Dai risultati dell’indagine è emerso, inoltre, che il 43% del campione italiano ritiene che l’offerta di Food and Beverage sia molto importante quando visita un centro commerciale. Il risultato è ben al di sopra della media europea (36%) ma al di sotto di paesi come Spagna (52%) e Romania (53%). Inoltre, in Italia, anche se il motivo principale per visitare il centro commerciale è fruire dei servizi di ristorazione, in media il 31% dei visitatori si trattiene successivamente per fare shopping, contro una media europea del 40%. Dal campione emerge che gli intervistati spendono mediamente circa € 50.4 visitando uno shopping centre in Italia, più degli Spagnoli (€ 36.30) e della media europea (€ 41,9). Di questa cifra, solo il 25% viene utilizzato per mangiare e bere, inferiore al 32,5% della Spagna e al 28,6% della media europea.   Per scaricare il report integrale Food & Beverage 2015 clicca qui.  
>> leggi di più